Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Paes e chioschi informativi: interpellanza

Il Paes è certamente uno strumento potenzialmente molto valido, a Verbania è partito male, con un tavolo tecnico che ha escluso esplicitamente le minoranze e oggi?

Paes e chioschi informativi: interpellanza
Immagine 1

COMUNE DI VERBANIA
Al Presidente del Consiglio Comunale.
Interpellanza presentata dai sottoscritti Consiglieri Comunali Brignone Renato (Sinistra & Ambiente) e Ludovico Martinella (Cittadini con Voi).

Oggetto: PAES e attività divulgative del Comune

Considerato

che con determina n 1519 del 27/09/2016 veniva affidato a VCO Formazione Scral, per un importo pari a 11.000€, il progetto di perfezionamento della formazione e stage a sostegno dell’occupazione per la divulgazione del PAES;

che con determina n1607 del 06/10/2016 venivano stanziati 15.000€ in favore di ARS.UNI.VCO quale contributo ordinario;

che tale contributo sarebbe stato liquidato previa presentazione di rendiconto consuntivo relativo alle attività svolte dall’Associazione Ars Uni VCO nel corso dell’anno 2016, con specifico riferimento al “Corso PAES” che si è svolto dal 17 Giugno al 9 Luglio 2016 e alle attività dello “Sportello Bandi VCO”;

Visto

-Che in data 08/04/2017 si è svolto il primo Chiosco informativo per il PAES;
-Che le informazioni fornite fanno tutte riferimento ad agevolazioni fiscali proposte dallo Stato per aumentare l’efficientamento energetico
-Che, tra le molte slide una titola “lo sai quali possono essere le perdite di energia della tua abitazione?”

Si chiede all’Amministrazione

Se i chioschi informativi siano stati organizzati da VCO Formazione Scral e, in caso di risposta affermativa, se essi costituiscano l’unica attività volta al “perfezionamento della formazione e stage” ed eventualmente quali alti temi formativi siano stati affrontati;

Se i “divulgatori” vengono pagati, in caso affermativo se gli importi siano inclusi negli 11.000€, in caso negativo quale sia la logica per non pagare i “divulgatori

Se non sarebbe opportuno che il Comune si impegni attivamente affinché i privati cittadini scelgano di rendere più efficienti energicamente le proprie abitazioni ( burocrazia semplificata per determinati interventi o aree della città, sconti su imposte comunali ecc.)

Se non ritiene incoerente chiedere ai cittadini di valutare le perdite di energia della propria abitazione quando il nostro gruppo ha chiesto in più occasioni, senza trovare mai riscontro, che tale operazione venisse effettuata per gli immobili comunali



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti