Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

Lega Vs PD , una brutta politica

Sarebbe stato comodo rimanere alla finestra su un tema tanto delicato, ma noi siamo convinti che fare politica sia prendere posizione, e prenderla quando i fatti accadono, non quando conviene politicamente. Da questa riflessione nasce il seguente comunicato

Lega Vs PD , una brutta politica
Immagine 1
Cari concittadini,
Vogliamo dire la nostra sul tema polemico che vede contrapposta la Consigliera Minore e 32 donne del PD.
Ricordiamo chiaramente di aver letto il post della Consigliera Minore appena lo pubblicò UN MESE FA. Ricordiamo che ci interrogammo se avesse senso commentarlo o lasciare perdere. Decidemmo che era troppo basso il livello per perdere tempo, affermazioni che si qualificavano da sole e che se prese in considerazione avrebbero dato un inutile risalto a un episodio squallido di “provocazione” di “bassa lega” (appunto).

Doveva passare UN MESE perchè 32 donne del PD prendessero posizione? Per la "festa della donna"? volevano forse dar ragione al becero maschilismo: ci si ricorda delle donne solo l'8 Marzo? Ma perchè non hanno risposto subito? Una settimana dopo, il tempo di coordinarsi in un documento magari più articolato e argomentato? Perchè non prendere lo spunto per una serata su temi alti: donne e politica, migrazione, meschinità di genere ecc. ecc. No, un mese dopo si attacca a testa bassa 32 contro uno.

Rimaniamo convinti che il ruolo di un politico imponga ragionamenti di merito e non di pancia, non ci sottrarremo mai al confronto. Nel merito, la pessima provocazione che la consigliera leghista fa, muove temi che la politica DEVE saper affrontare, troppo facile dire che Minore è brutta e cattiva (UN MESE DOPO I FATTI) .
Ora, se le 32 esponenti donne del PD volessero dare spessore alla loro tardiva indignazione, forse potrebbero avanzare proposte di merito rispetto temi in cui ci aspetteremmo una loro maggiore attenzione e sensibilità, innanzitutto su questioni di correttezza. Sono mesi , anni che a Verbania le istituzioni comunali si comportano in modo di parte, non equilibrato. Se è vero come è vero che le donne subiscono disparità di trattamento, forse potrebbero dimostrare che sanno accorgersi quando altri , in altri contesti subiscono lo stesso trattamento.

"...perché, davvero, non c’è niente di peggio delle “donne che odiano le donne”, questa endemica propensione alla mancanza di solidarietà, al sabotaggio. Ecco noi tutto questo lo vogliamo combattere ogni giorno. Vogliamo dire con forza che abbiamo il desiderio di metterci in gioco, di portare la nostra visione e sostenerla con forza. Di essere orgogliose le une delle altre. Di volerci un po’ bene."...
Questa la parte migliore del comunicato firmato dalle 32 donne del PD, la parte che più riteniamo "vera". Siamo sicuri ed ansiosi di vedere all'opera la parte migliore delle donne che stanno in politica, di vedere quel rispetto di merito e non di forma che vorremmo ci fosse nella trattazione dei temi che ci riguardano tutti. Siamo certi che molte delle 32 firmatarie abbiano quel desiderio evidenziato sopra, e che molte di loro siano anche in ruoli in cui possono già tradurre quel desiderio in azione.
Per rimanere nel merito di una polemica che ha portato la città alla ribalta nazionale: si critica e stigmatizza la condotta della consigliera Minore che, purtroppo non sorprende, avendo la stessa già espresso i suoi “nobili” contributi in altre occasioni (tipo la trasmissione televisiva di Rete 4); al tempo stesso, però, si prende atto della pochezza anche delle donne tardivamente irritate, la cui appartenenza politica (e, si sperava, ideologica) le dovrebbe porre su un piano più alto. Si assiste, ancora una volta, ad una lite “a borsettate”, dove chi provoca ottiene il risultato sperato, cioè di far sembrare tutti, offesi ed offensori, pessimi e malati di personalismo.



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Lucio Veramente ...
Lucio
10 Marzo 2017 - 08:03
 
Veramente mi sarei aspettato una levata di scudi contro uno pseudo rapper che aveva ridicolizzato l'Italia ed offeso le donne. Questo era lo scopo della consigliera Minore. Invece le 32 donne PD, anziché offendersi contro un essere indegno di nomina, dopo oltre un mese, cercano di redarguire la critica espressa dalla Minore. Mah forse è vero, tutto quanto fa spettacolo, anche a costo di rendersi ridicoli .



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti