Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

ex

Inserisci quello che vuoi cercare
ex - nei commenti
PETIZIONE CAMERA DEL LAVORO: LA RISPOSTA DEL SINDACO - 12 Febbraio 2012 - 09:40
La solita solfa!!!
Come sempre a domanda il nostro Sindaco risponde con comizi epistolari e accuse varie, forse non ricorda più gli anni in cui era all'opposizione (tanti) in cui era uso lanciare sassi nello stagno, ora se lo fanno altri si adombra e da le colpe alle precedenti amministrazioni di tutto, dimenticando due cose fondamentali che mi preme sottolineare al solo scopo di riportare l'informazione sui canali veri. Dire che lo stabile è stato vincolatao dalla passata amministrazione cittadina è una falsità, in quanto il vincolo sull'ex camera del lavoro è stato posto dalla Soprintendenza di Torino, la seconda precisazione riguarda l'ennnesimo piagnisteo sul fatto che non ci sono i fondi necessari dati dallo Stato, tutto vero.... peccato che il nostro Sindaco dimentichi sempre che quelle leggi di tremontiana memoria le ha votate anche lui quando era in Parlamento, allora nessuno pianga sul latte versato.... Un ultimo appunto Signor Sindaco invece di spendere soldi pubblici per inviare oltre 800 lettere al costo cadauna di 0,60 Euro, sarebbe bastato rispondere ai cittadini con uno dei suoi mille e oltre comunicati stampa !!!
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - "Un bel tacer non fu mai scritto" - 3 Febbraio 2012 - 20:18
risposta al sindaco
Sig. Sindaco, Leggo solo ora la sua risposta. Penso che al di là della valutazione negativa sul centro eventi, comunque centrale, la petizione che abbiamo promosso contenesse anche delle indicazioni sullo sviluppo della nostra città (lake park, piazza giardino, ecc.). Si tratta di suggestioni, certo, non di progetti definiti nel dettaglio. Ma suggestioni condivise da molti cittadini e sulle quali qualsiasi amministrazione potrebbe riflettere. Come vede non ho pregiudizi di sorta e mi limito sempre a giudicare i contenuti sui fatti. Ad esempio sarei critico (opinione del tutto personale)su eventuali nuovi insediamenti industriali nell\'area ex Acetati ed invece favorevole ad una conversione che realizzi un incontro tra il verde e moderne strutture ricettive, espositive, di promozione dell\'arte e del bello. Se farà qualcosa in tal senso, non avrò timore di sottolinearlo positivamente. cordiali saluti
2012... L'INIZIO DELLA FINE O LA FINE DI UN INIZIO??? - 10 Gennaio 2012 - 23:15
commento
La situazione descritta nell\'articolo rispecchia, purtroppo, la realtà economica europea (ma soprattutto italiana) degli ultimi anni. Le aziende (soprattutto quelle medio-grandi) preferiscono spostare le loro produzioni all\'estero, specie nell\'Europa dell\'est in estremo oriente... Certo, guardando al loro portafoglio la scelta è condivisibile. Però, così facendo, chi ci rimette? I lavoratori italiani, che si vedono lasciati a casa proprio perchè i padroni preferiscono investire (e guadagnare di più) all\'estero e chiudere gli stabilimenti in patria. Se non sbaglio, uno degli esempi di questa politica riguarda anche la nostra ex Acetati... C\'è da dire poi che molte aziende, specie nel passato, hanno prima ricevuto grandi aiuti dallo stato (specie tramite la GEPI, la vecchia finanziaria di stato che si occupava delle industrie in crisi) e poi, alla prima occasione, hanno spostato le produzioni all\'estero, infischiandosene degli aiuti ricevuti dal governo italiano. Questo è un aspetto su cui bisognerebbe che i vari governi ponessero maggiore attenzione. D\'altro canto è però vero che il regime fiscale, in Italia, non aiuta comunque le imprese, specie quelle medio-piccole la cui unica soluzione, per non scomparire definitivamente, è quella di spostare le produzioni fuori dall\'Italia. Ma appunto, alla fine ci rimettono solo i lavoratori e Verbania ne sa qualcosa (pensiamo al caso della Montefibre...).
PETIZIONE EX CAMERA DEL LAVORO IN DIRITTURA D'ARRIVO - 18 Dicembre 2011 - 10:46
il consiglio
Il Consiglio di quartiere Intra ha già valutato la situazione relativa all\'intera piazza nella riunione del 9 Settembre 2010 , il 17 Novembre 2010 con il Comitato Rione Sassonia, ed il 15 Dicembre 2010. Ha segnalato le criticità all\'Amministrazione Comunale relative alla piazza ed alla struttura con opportuna lettera richiedendo interventi adeguati per risolvere i problemi . Il Consiglio ha cosi\' operato come segno di continuità al problema già piu\' volte affrontato dall\'ex circoscrizione. Ovviamente L\'amministrazione ha ricevuto poi dal quartiere ulteriori solleciti e soddisfatto qualche richiesta , ma tanto resta ancora da fare;se come ci è stato promesso dal Pisu si potrà provvedere a migliorare la città auspichiamo che terrà in considerazione questa situazione. Il Presidente del Quartiere Intra Loredana Bazzacchi
QUESITI - 18 Ottobre 2011 - 07:39
commento
Avremmo preferito delle delucidazioni da parte di Assessori competenti, ma ci accontentiamo della nota dell\'intelligente e informato nonchè anonimo Daniele(di cognome Pecora?) Lo sanno tutti che il campanile non è di proprieta del Comune, ma il fatto che sia stato imbrattato e l\'autore del misfatto identificato,non giustifica che la scritta rimanga sine die con buona pace del decoro urbano e il sollazzo dei turisti.L\'A.C.dovrebbe fornire il nominativo a\"chi di dovere\"per obbligarlo a rimediare ..o no? La Fontana di Piazza S. Rocco è stata attiva per una vita,solo questa A.C. si è accorta che costa 14mila euro di acqua e non certamente per una perdita d\'acqua(la Circoscrizione aveva provveduto alla bonifica e coimbentazione)a questo punto basta pescare acqua dal lago o mettere un riciclo..difficile?Sta di fatto che l\'unica fontana a Intra è a secco e una fontana senz\'acqua è come una cornice senza quadro! Sui \"finanziamenti a disposizione del Comune per mettere a posto la ex Camera del lavoro..ecc.\"lascio valutare i lettori precisando che i finaziamenti per la progettazione del teatro Arroyo hanno una provenienza ben precisa e che tal progetto contemplava anche il ricupero della succitata Camera del Lavoro In attesa del \"faremo\", le scritte sul campanile,la fontana S.Rocco,la ex Camera del Lavoro e il Monumento ai Caduti sono sempre li\' in dolce attesa...
QUESITI - 16 Ottobre 2011 - 21:37
risposte ai quesiti
E\' strano che il sig. Serafini, che pure ha fatto il presidente del quartiere di Intra, non sappia che il campanile di San Vittore non e\' proprieta\' comunale; e\' strano che non sappia che per anni la fontana di piazza San Rocco non e\' stata curata al punto che la perdita d\'acqua ha comportato per il comune una bolletta di ben 14 mila euro; e\' strano che non sappia che i finanziamenti a disposizione del comune per mettere a posto la ex Camera del Lavoro siano stati impiegati daLla precedente amministrazione per pagare il progetto del teatro in piazza F.LLi Bandiera; puo\' invece non sapere che e\' stato approvato dalla giunta il progeTto di sistemazione del verde del lungolago di Intra, per circa 50 mila euro e che prevede, tra i vari interventi, proprio la potatura delle piante a lato del monumento ai CCaduti, per rendere finalmente leggibili i nomi dei nostri Caduti.
PROMOZIONE TURISTICA - 13 Settembre 2011 - 17:54
commento
Caro Baldioli, é appena il caso di ricordarle, come lei dovrebbe ben sapere, che i parcheggi pubblici non sono aree di sosta prolungata per i camper. Una situazione come quella che si è creata nel corso dell’estate nel parcheggio ex Padana Gas, in altri comuni cosiddetti “turistici” e ben più famosi del nostro, non sarebbe stata tollerata neppure per mezza giornata. Chieda ai genitori che portavano i loro bambini al Centro Estivo al San Francesco come era bello passare tutti i giorni, mattino e pomeriggio, nel bel mezzo di un accampamento con gente in déshabillé, a volte intenta a fare il bucato e che rovesciava la bacinella dell’acqua sporca nell’aiuola che c’è in mezzo al piazzale, oltretutto con la recinzione del centro sportivo trasformata in uno stenditoio; davvero un’immagine di promozione turistica di grande effetto ma probabilmente solo per la Verbania che ha in mente lei!!! Perché vede Baldioli, la stragrande maggioranza dei camperisti è gente educata e per bene, ma come in tutti i gruppi di persone, anche tra i camperisti ci sono gli zozzoni ed in questo caso è stato giusto intervenire e probabilmente bisognava farlo anche prima. Ma per voi, sempre pronti a sottolineare il degrado presente in città, evidentemente c’è degrado e degrado che, se serve per far polemica, allora va difeso. Ho una casa al mare, dove il turismo rappresenta il 99% dell’economia cittadina, puntualmente vedo solerti agenti della polizia municipale invitare i camperisti a spostarsi dal lungomare o dalle zone centrali della città per andare a sostare nelle aree attrezzate, ovviamente a pagamento. Ecco, piuttosto io cercherei di “sfruttare” il fenomeno, attrezzando un’area camper degna di questo nome e in cui si faccia anche promozione della città e del territorio, magari partendo da quella che è stata realizzata di recente in Corso Europa. Come vede non ho nulla contro i camperisti che in città meriterebbero più e diversa attenzione, ma la sua polemica sa molto di fuffa preconcetta; e poi di quale promozione turistica sta parlando? Ma lasci stare, che qua si rischia solo di far disastri ……
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - E adesso tocca al Castelli - 5 Aprile 2011 - 12:44
ex ospedali riuniti di verbania????
Grazie COTA!!Grazie Cattaneo, De magistris, Zacchera Marco, GRAZIE!!!E\' URGENTE mobilitare la popolazione! o altrimenti sedersi sul marciapiede e Piangere.
LA TORRE DI PISU - 30 Marzo 2011 - 15:46
commento
Per fortuna sono senza parole....in questa città le cose cambieranno decisamente quando ci si accorgerà che è ora di abbandonare il passato, guardarsi attorno e vedere che non siamo i primi della classe perchè ne siamo convinti, bisogna lottare, sforzarsi, caambiare, avere il coraggio di fare cose diverse dal passato... Non capisco, da giovane verbanese, quale futuro immaginano quelli che scrivono certi commenti. Con le passate amministrazioni la città e praticamente morta ed ora che si vuole fare qualcosa di nuovo tutti a criticare....una cosa noi giovani l\'abbiamo imparata il nostro futuro è fuori da Verbania, in un posto al mondo dove ci sia una popolazione capace di accettare i cambiamenti e rassegnarsi al fatto che il passato è passato.... Sono contento delo fatto che emerga con chiarezza la sterilità di critiche e battute di pessimo gusto, smettiamola di pensare a noi stessi e agiamo come una comunità e basta stare dietro a ex Sindaci ed ex amminsitratori che dmeocraticamente sono stati mandati a casa....Forse è solo un sogno, ma almeno proviamoci, cchiudiamo la bocca per un pò e proviamo a collaborare...fatelo almeno per noi giovani... :( :( :(
E' nata a Verbania una nuova società che si occupa di turismo - 23 Febbraio 2011 - 17:27
come a Roma
Gli ex AN hanno tutti la stessa caratteristica. Guarda a caso a Roma sono capitati dei casi simili. ex An il Sindaco di Roma ex An il sindaco di Verbania. Alcuni dicono che sono nuovi Socialisti..... Ma non scherziamo, almeno i Socialisti avevano una chiara identità e un credo politico. Questi non hanno nulla.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti