Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

via

Inserisci quello che vuoi cercare
via - nei post
interpellanza: alla fine chi ha pagato? - 30 Agosto 2018 - 15:55
Ci è sembrato opportuno riproporre all'attenzione dell'opinione pubblica un tema e una modalità che a suo tempo ci lasciò estremamente perplessi , ovvero l'agire dell'amministrazione in contrasto con i pareri dei propri dirigenti. Ci sembra corretto a distanza di un po' di tempo, verificare se alle parole ascoltate in Consiglio siano seguiti dei fatti concreti e quali, o se il pubblico abbia ancora una volta pagato spese che non erano di sua competenza.
DIALOGO TRA FORZE POLITICHE - 19 Marzo 2018 - 18:35

Comunicato stampa - 14 Aprile 2017 - 13:43

Grazie - 2 Gennaio 2017 - 21:45
di Livio Serafini
Cani di oggi...cavalli di ieri - 28 Settembre 2016 - 00:09
di Livio Serafini
Bandiera Bianca - 23 Settembre 2016 - 15:01

La Ca' Rùsa - 11 Settembre 2016 - 16:40
di Livio Serafini
Lontani dalle polemiche presentiamo altra interpellanza - 5 Settembre 2016 - 14:39
Il tema che su cui si vuole sollevare l'attenzione dell'Amministrazione è tra i più lontani possibili dalla polemica, e lo solleviamo nella speranza che possa trovare soluzione ancor prima d'essere discusso in Consiglio Comunale.
"A ma rigòrdi": precisazione - 29 Agosto 2016 - 19:17

Ul Giuàn da Trubàs - 28 Agosto 2016 - 16:47
di Livio Serafini
via - nei commenti
La Ca' Rùsa - 12 Settembre 2016 - 07:25
ca russ
li visinn i ghevann i ca negar... tis ricordat in via muller
I cassetti - 7 Febbraio 2016 - 09:14
Carnevale
In cimadintra il carnevale cominciava prima di natale......la riunione si teneva alla pirlintri..in via Muller....u gheva il piciunn ul porta ul biund....ul safieta ...la sala piena da gent ...per assaggiare i vari tipi di salamini e il vino per decidere quali servire al resturant ....fermat un mument...u pareva da decidd se na a fa la guerra o no....ma poi dopo qualche bicchiere un tocc da pann u sa decideva....stichi in propri bunn e questo e il vino l e qull giust. Si eleggeva ul president dul comitato.... chi u faseva il rabadann.....e me fa il carr.... Poi tutti allegrottii u sa nava a ca....e mi che a sevi ammo un bocia a sognavi se mett su par la sfilada...e in braccio al papa u ma addurmentavi....
Baracùn - 27 Gennaio 2016 - 19:43
Amarcord baracun
Com'è, come non è, ma i tuoi interventi vanno quasi sempre a schiacciare quel tastino della memoria che ho dentro di me. I baracconi, dunque: primi anni '60, mese di maggio, mese dedicato per tradizione alla Madonna. Allora tutte le sere si andava in parrocchia al rosario ed alla benedizione. Io, con altri amici, chierichetti con tonaca, attorno al parroco sull'altare. il parroco di allora possedeva una (ora per allora) magnifica VW maggiolone azzurro sul quale, finite le funzioni, come premio per la nostra assidua partecipazione alle funzioni, ci caricava in sovrannumero e ci portava ad Intra ai baracconi. E ci pagava dei grandi giri sulle autoscontro o sul calcinculo, o sugli aeroplanini che facevano su e giù.Lui, ovviamente, non saliva: a quei tempi i sacerdoti non usavani il clergyman o vestirsi in modo da civile; con la sua bella tonaca nera stava a guardarci beato ai bordi della pista.Talora portava con noi anche sua madre e sua sorella che, nubile, gli faceva da perpetua: anche loro talora fruivano dei baracconi, specie quelli dgli specchi deformanti che tu hai ben ricordato ene uscivano, come dirfebbe Camilleri "scantate".. Permetti una digressione sul tema: durante la funzione si usava molto il turibolo per l'incensamento. Tra le pie donne che non mancavano mai una funzione ce ne era una, ricordo si chiamava Virginia, già di una certa età, che era la "capa" del coro, quella che dava l'intonazione ed il via al "Noi vogliam Dio". Tutte le sere poco prima che la Virginia in iniziasse ad intonare l'inno, il prete ci schiacciava l'occhio destro: ciò stava a significare che noi chierichetti dovevamo versare nel turibolo una quantità fantasmagorica d'incenso: per il solo gusto di ridacchiare sentendo come la Virginia iniziava a tossire. Grazie ancora una volta caro Livio, per avermi fatto tornare alla mente ricordi che avevo dentro di me ma dei quali non avevo più sentore.
Ricordini un corno - 20 Gennaio 2016 - 16:36
Date a Cesare quel che è di Cesare
Proprio nel tentativo di dimostrare ancora una volta che non ho le dita scriventi a "senso unico", cioè programmate a muoversi solo per giustificare, supportare o propagandare quelle che spesso Lei definisce scelte politiche scellerate (mi libera traduzione dei suoi scritti ndr), sono quì a dire a tuta voce: Ha pienamente ragione!!! La situazione del decoro urbano, sotto il profilo degli interventi e della loro qualità, delle figure preposte è pessima. Dobbiamo altresì domandarci, parafrasando un noto slogan americano (JFK se non erro ne fece uno formidabile strumento comunicativo): se non siamo parte del problema, come ci proponiamo in veste di soluzione? Mi spiego. Se non siamo noi a sporcare, o perchè non abbiamo cani o perchè siamo dei compagni/padroni sensibili e responsabili, come possiamo aiutare la parte "sporca" della cittadinanza? La prima risposta che mi viene da dire è forse la più banale: OBBLIGANDO la parte preposta dell'amministrazione (polizia locale ecc.) ad intervenire, controllando, sensibilizzando e reprimendo i comportamenti illeciti (perchè questi sono). La seconda risposta, forse più difficile, perchè scomoda ed impegnativa è quella di guardarci allo specchio e chiederci perchè siamo stati passivi di fronte al comportamento errato che sicuramente abbiamo innumerevoli volte visto. Abbiamo il dovere civico e morale di intervenire di persona, non solo lamentarci, chiedendo direttamente il rispetto delle regole (non sia mai che si debba chiedere di usare il buon senso) ed anche arrivare alla denuncia (alle autorità) dei comportamenti illegali. Ma tutti noi facciamo fatica ad andare fino in fondo, più semplice voltare lo sguardo epoi lamentarci perchè altri non intervengono. Io per primo e mi dispiace. Più volte ho fatto la voce grossa perchè i volontari del canile disseminano di sterco la pubblica via in quelle zone, più volte ho alzato la voce dicendo che è bello fare il volontario a passeggio senza sacchettino o voglia di pioegare la schiena.... ma poi non sono andato oltre.... si chiama omissione. vi assicuro che dopo le prime due, tre, 10 multe.... la musica cambierebbe. PS: stessa musica per mozziconi e gomme gettate, addirittura più semplice sarebbe per le autorità. Disponibile a continuare il discorso su qualunque livello. Alessandro
Il Far West in Sassonia - 2 Settembre 2015 - 11:13
posteggio in sassonia
tralasciamo la maleducazione e la prepotenza di alcuni automobilisti ma è giocoforza che il mercato attiri gente (clienti o meno) con conseguente auto appresso anche straniere. Allora mi chiedo, perchè non spostare il mercato in una zona più periferica per esempio via Olanda? Cosi si liberebbero i posteggi occupati dalle bancarelle. Idea assurda e non ricevibile? Pensateci!
Corvi e pecorelle - 20 Aprile 2015 - 11:26
corvi che ricorvi
Non ti preoccupare che il corvo non è nella lista degli anilmali in via di estinzione. Sono in tanti e tutti con la voglia di gracchiare....(e qualcuno già lo fa). Basta starli ad ascoltare che di cose da dire ne hanno tante ma tante che qualcuno rimpiange già il podestà. almeno lui era incapace al ruolo circondato da suoi pari. ora abbiamo un super dio circondato da un esercito di terracotta (aspirazioni cinesi) enorme ma dimostratisi estrememente immobile e fragile.
QUELLI DEL FARE…E DISFARE !!! - 18 Aprile 2015 - 15:42
Verde pubblico
Riferendomi all'articolo sulla canfora di Pallanza vorrei ricordare l'abbattimento di un'altra canfora situata nella via che costeggia il parco giochi presso il Tam-Tam, avvenuto più di due anni fa. Quell'albero era ancora più grande di quello di Pallanza ed è sparito senza che nessuno dicesse nulla. Avevo appena trovato un bel sito sul valore degli alberi storici e di quanto pochi ormai siano. Peccato. Vorrei inoltre ricordare i danni enormi causati al nostro ver B.de pubblico dal tornado di ormai quasi tre anni fa. Ben poco è stato ripiantato sostituendo i grandi alberi persi con pochi alberelli di piccole dimensioni. (Ne vendono anche di un po' più grandi) Al Cavallotti sono comparse alcune azalee, quelle di sicuro non cresceranno molto ma non faranno neanche molta ombra.
QUELLI DEL FARE…E DISFARE !!! - 18 Aprile 2015 - 15:40
Verde pubblico
Riferendomi all'articolo sulla canfora di Pallanza vorrei ricordare l'abbattimento di un'altra canfora situata nella via che costeggia il parco giochi presso il Tam-Tam, avvenuto più di due anni fa. Quell'albero era ancora più grande di quello di Pallanza ed è sparito senza che nessuno dicesse nulla. Avevo appena trovato un bel sito sul valore degli alberi storici e di quanto pochi ormai siano. Peccato. Vorrei inoltre ricordare i danni enormi causati al nostro ver B.de pubblico dal tornado di ormai quasi tre anni fa. Ben poco è stato ripiantato sostituendo i grandi alberi persi con pochi alberelli di piccole dimensioni. (Ne vendono anche di un po' più grandi) Al Cavallotti sono comparse alcune azalee, quelle di sicuro non cresceranno molto ma non faranno neanche molta ombra.
Interpellanza consigliare - Parcheggi Posta di Intra - 13 Aprile 2015 - 10:17
muro di gomma...
Caro Federici..goduria? ma neanche per sogno....l'ingresso da via De Lorenzi è una ZTL,di lì entrano "cani e porci" ad alta velocità, come scritto qui sopra, ho mandato una mail alla Sindachessa segnalando la cosa e chiedendo la presenza di un vigile(altrimenti assente) almeno per l'uscita dei bambini dall'asilo lì' esistente....risultato? tutto come prima..
Interpellanza consigliare - Parcheggi Posta di Intra - 10 Aprile 2015 - 09:45
benissimo..
Era ora perbacco...non solo si parcheggia alla Far West non rispettando gli spazi, ma ovunque anche sulle cosiddette aiuole(chiamarle aiuole..ci vuole fantasia),oltrettutto si entra ad alta velocità da via De Lorenzi dove alle 15,45 escono i bambini dall'asilo Scendrate e non si vede vigile nonostante abbia informato il Sindaco
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti