Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

tornado

Inserisci quello che vuoi cercare
tornado - nei post
Trascuratezza in città: troppi i segnali - 10 Febbraio 2014 - 15:45

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Ancora postumi del tornado - 23 Settembre 2013 - 23:14
Riportiamo la segnalazione di un cittadino relativa ad una zona centrale di Pallanza
DA tornado A tornado...(per non dimenticare) - 25 Agosto 2013 - 15:57
Verbania tra tornado atmosferico (25 agosto 2012) e tornado amministrativo (25 agosto 2013). Quali i danni?
A proposito di parchi - 23 Agosto 2013 - 00:33
La presidente del Quartiere Intra fa il punto. Prossima l'apertura del Parco delle Meraviglie. Il grazie alle associazioni.
UNA CITTA’ ABBANDONATA 2 - 8 Agosto 2013 - 23:27
L'immagine di Verbania continua a peggiorare. Troppe ormai le situazioni che denunciano la mancanza di cura e di manutenzione.
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - A SCHIENA BASSA E BUONA VOLONTA' - 18 Luglio 2013 - 10:12
A schiena bassa e con buona volontà, oggi alcuni cittadini hanno dato un nuovo volto a due angoli di Intra con i fiori donati dai floricoltori Muzzarini e Bianchi di Pallanza.
PER NON DIMENTICARE - 6 Luglio 2013 - 07:48

PER NON DIMENTICARE - SE QUESTA E' UNA SPIAGGIA!!!! - 14 Giugno 2013 - 20:44

AFFINITA' 2 - 4 Aprile 2013 - 20:27

POTATURE: INTERPELLANZA - 3 Aprile 2013 - 13:26

tornado - nei commenti
Cose strane - 19 Maggio 2015 - 10:00
La cura del verde pubblico è civiltà !
Purtroppo la nostra città che fa del verde uno dei suoi plus, è stata deturpata oltrechè dal tornado, da amministrazioni senza distinzione di colori che non hanno mai posto la dovuta attenzione al patrimonio arboreo cittadino, un esempio? il mese scorso sono state fatte le potature di tigli e platani in presenza già delle foglie (cioè con la pianta in piena vegetazione !!!) a detta di qualsiasi agronomo un'operazione assurda e deleteria per la salute delle piante stesse, allora la canfora di Pallanza e le altre piante secolari non hanno bisogno di MOTOSEGHE ma di RISPETTO E CURA !!! Possibile che a tre anni dal tornado due parchi cittadini come il Cavallotti e Villa Maioni sia lasciati in condizioni pietose ? i soldi per il Giro d'Italia si sino trovati tagliando quà e là, ma per un patrimonio secolare come detti luoghi non si trovano i fondi ?
QUELLI DEL FARE…E DISFARE !!! - 18 Aprile 2015 - 15:42
Verde pubblico
Riferendomi all'articolo sulla canfora di Pallanza vorrei ricordare l'abbattimento di un'altra canfora situata nella via che costeggia il parco giochi presso il Tam-Tam, avvenuto più di due anni fa. Quell'albero era ancora più grande di quello di Pallanza ed è sparito senza che nessuno dicesse nulla. Avevo appena trovato un bel sito sul valore degli alberi storici e di quanto pochi ormai siano. Peccato. Vorrei inoltre ricordare i danni enormi causati al nostro ver B.de pubblico dal tornado di ormai quasi tre anni fa. Ben poco è stato ripiantato sostituendo i grandi alberi persi con pochi alberelli di piccole dimensioni. (Ne vendono anche di un po' più grandi) Al Cavallotti sono comparse alcune azalee, quelle di sicuro non cresceranno molto ma non faranno neanche molta ombra.
QUELLI DEL FARE…E DISFARE !!! - 18 Aprile 2015 - 15:40
Verde pubblico
Riferendomi all'articolo sulla canfora di Pallanza vorrei ricordare l'abbattimento di un'altra canfora situata nella via che costeggia il parco giochi presso il Tam-Tam, avvenuto più di due anni fa. Quell'albero era ancora più grande di quello di Pallanza ed è sparito senza che nessuno dicesse nulla. Avevo appena trovato un bel sito sul valore degli alberi storici e di quanto pochi ormai siano. Peccato. Vorrei inoltre ricordare i danni enormi causati al nostro ver B.de pubblico dal tornado di ormai quasi tre anni fa. Ben poco è stato ripiantato sostituendo i grandi alberi persi con pochi alberelli di piccole dimensioni. (Ne vendono anche di un po' più grandi) Al Cavallotti sono comparse alcune azalee, quelle di sicuro non cresceranno molto ma non faranno neanche molta ombra.
Sul patrimonio arboreo cittadino - 19 Agosto 2014 - 14:16
Platano da rimpiazzare.Porto vecchio Intra
In questi giorni è stato tagliato un secolare platano al vecchio porto di Intra , era malato e ormai rinsecchito. Verrà rimpiazzato oppure il filare, secolare , rimarrà così incompleto? Vorrei ricordare a chi ha scritto l'articolo che se non avessero tagliato i cedri di palazzo Flaim prima del tornado ,questi sarebbero crollati sul tetto del Bar del Nuovo porto .
Trascuratezza - 4 Novembre 2013 - 09:52
denunce
Su questo sito abbiamo denunciato più volte situazioni di precarietà e solitamente nel giro di pochi giorni le cose venivano sistemate,almeno quelle di facile soluzione,poi ci sono denunce come quelle del dopo tornado che sono rimaste inspiegabilmente inascoltate,non occorre molto eliminare il succitato ramo o spianare le aiuole del Parco Cavallotti,ma tant'è! Vorrei qui riprendere il discorso delle "scritte"che decorano ogni angolo della ns città, la cosa è stata denunciata più volte senza risultato,quindi mi taccio,ma oggi denuncio che oltre il danno c'è la beffa,si vada a leggere a Santa Marta cosa ha scritto il solito HORO sotto l'unica telecamera.
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - CATTIVA COSCIENZA? - 27 Maggio 2013 - 08:07
Verbania ha cambiato aspetto
Sembrerebbe solo un'impressione vaga, quasi un malessere, ma è realtà: l'aspetto della Città è cambiato; si scorgono prospettive prima mai viste, angoli di paesaggio urbano che rimanevano celati, in parte a causa del tornado, molto perché le persone hanno avuto paura e hanno approfittato dell'occasione per abbattere gli alberi più importanti dei loro (nostri) giardini. Ora quelle persone sono certe che non potranno più creare grane. Naturalmente il Comune ha dato l'esempio a tutti, dimostrando di non avere a cuore il verde pubblico come elemento fondamentale del paesaggio di una bella città lacustre e insostituibile elemento determinante della qualità e dello stile di vita. E il depauperamento prosegue senza sosta. Come sia possibile permettere l'abbattimento continuo dei nostri alberi mi è oscuro, perché non conosco il regolamento comunale. Sono certa però che la scappatoia sia il mantra che dopo il tornado erano diventati instabili e pericolantissimi. Di fatto questa pericolosità, seguita da sacrosanto taglio, andrebbe certificata dall'esperto perché, se qualche albero rimasto in piedi ha avuto le radici smosse dalla furia del vento, altri sono (erano) ancora ben saldi sul terreno e andrebbero tenuti (sarebbero dovuti essere tenuti) carissimi. Così non è (non è stato. Purtroppo anche questo drastico mutamento del paesaggio va annoverato tra le brutture dell'orrido momento che stiamo attraversando. Quanto lontani sono i tempi in cui si faceva a gara tra le amministrazioni e i cittadini a chi introduceva nei parchi e nei giardini pubblici e privati gli alberi più belli, più rari, più interessanti.... Si dirà che non è più un clima da alberi alti: tranquilli, me l'hanno già detto i due boscaioli che volevano abbattere la mia povera magnolia e il mio povero platano adesso strapelati, ma ancora saldi sulle loro strepitose fondamenta. Invece sono stati sradicati, sempre qui da me, altri dieci alberi più giovani e meno nobili, ma assai più adatti a piccoli giardini.
CEM: primo passo - 29 Aprile 2013 - 08:06
il colpo di grazia
dove non è riuscito il tornado del 25 agosto scorso, è arrivata la giunta. L'ennesimo abbattimento di alberi (ce n'era proprio bisogno?) dopo le ormai decine e decine di piante eliminate con le più disparate scuse. Una volta Verbania era una città verde, poi è cambiata...
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - VERBANIA SI CAMBIA ANCHE A SUON DI MOTOSEGA - 6 Aprile 2013 - 16:42
PERCHE\' ???
:angry: Ormai la vista delle motoseghe a Verbania, almeno da parte mia e di molti altri cittadini ne sono sicuro è angosciante, è in atto pare uno scontro finale fra l\'ammnistrazione ed il patrimonio verde, il cui esito finale è già purtroppo scritto...... da quest\'anno a parte il tornado la nostra città sta vivendo un continuo depauperamento del verde pubblico, con queste mie righe vorrei avere una risposta dal responsabile di queste (parere personale) nefandezze, perchè è stata abbattuta questa betulla ? resto e con me tantissimi cittadini che stamani assistevano all\'abbattimento sbigottiti,in attesa di una risposta. grazie a nome delle piante che non possono fare sentire la loro voce.....
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - CUCCAGNA IN VISTA? - 3 Aprile 2013 - 10:30
danni.
I casi sono due: o la pianta, dopo il tornado di agosto, era pericolante (e allora sarebbe dovuta essere abbattuta), oppure non era pericolante, e in questo caso è stata di fatto uccisa (perchè senza rami, voglio vedere come farà a fotosintetizzare...). Nel secondo caso, credo che il colpevole debba pagare i danni.
VORREI NON FOSSE UN ANNO CHE... - 10 Gennaio 2013 - 01:07
A.A.A. CERCASI...
... [b]DISPERATAMENTE IDEE[/b] (di qualunque genere esse siano). Sono ben accette. E\' sufficiente un veloce sguardo a 360° di Verbania e capire che gli intenti politici locali si sono soffermati solo su quei pochi progetti, numerabili con le dita di una sola mano, e niente piu\'. Purtroppo, se spuntano idee qua e là, si traducono in reformatio in peius. Da qualche tempo a questa parte guardo la mia città e fatico a riconoscerla. Sarà la sindrome post-tornado che ha messo in evidenza \"brutture\" coperte sapientemente dagli alberi sradicati che riempivano il nostro patrimonio o sarà una serie di fattori che, lungi da cause puramente estetiche; sommati fra loro stanno portando Verbania ad essere un\'altra di quelle città spesso definite \"dormitorio\". I giovani scappano nelle grandi città, i nostri genitori vanno oltre confine a cercar lavoro, i nostri nonni non sanno come passare un pomeriggio diverso se non riempiendo qualche piazza o qualche circolo di paese, offerte di divertimento stentano a decollare ove sono presenti. Eppure, mi permetto di parlare al plurale, qui c\'è ancora qualcuno che ha SETE! Abbiamo sete di tante cose. Ci siamo fatti passare fra le mani un\'imponente cifra che sarebbe potuta servire a risanare piu\' parti, comprese le aree dimenticate da anni, della nostra città. Potevamo raggiungere quell\'utopica perfezione di città ideale che tutti desideriamo trovare dietro ad ogni angolo. Invece ci troviamo a sperare la realizzazione di un unico monolite che ci serva da svago. E nel mentre cantieri spuntano come funghi e realizzazioni di opere che non c\'entrano nulla con la nostra identità! Ma questo non ci basta. Non dobbiamo farcelo bastare. In un pezzo riguardante la pista di pattinaggio mi ha colpito l\'inciso in cui si consiglia spudoratamente il \"[i]copiare[/i][u][/u]\" dalla vicina Svizzera in concomitanza alla pessima collocazione che quest\'anno ha trovato lo svago invernale per eccellenza. Vista la disperazione che la frase contiene, prendendo spunto da realtà piu\' simili alla nostra; dato che la Svizzera per sua fortuna ha ancora una bella struttura economica, perchè no, Lei consigliere Iracà oltre al suo personale bagaglio d\'esperienza romana non ci porta nuovi spunti e nuove idee che potrebbero calzare a pennello anche per la nostra bella Verbania? Il Sindaco poco tempo fa Vi fece un invito per quanto riguarda un\'altra località straniera in relazione al futuro teatro. Unendo la Sua poltrona in consiglio comunale al Suo aver assaporato la capitale, perchè ogni fine settimana non infila in valigia un pezzettino di realtà romana e torna a proporcela? Semmai proprio dovessimo arrivare a \"copiare\" da qualcuno almeno che siano idee autoctone. Chissà mai che fra cent\'anni anche per Verbania ci sarà una simile citazione: \"[i]Ci si annoia talvolta a Roma il secondo mese di soggiorno, ma giammai il sesto, e, se si resta sino al dodicesimo, si è afferrati dall\'idea di stabilirvisi[/i]\" .
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti