Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

scienze umane

Inserisci quello che vuoi cercare
scienze umane - nei post
Un appello per il Liceo delle scienze umane - 12 Dicembre 2013 - 19:30
La Provincia intende trasferire il Liceo delle scienze umane dal Cobianchi al Cavalieri. Si va incontro alla frammentazione di un'esperienza scolastica di notevole livello. Si confida in un ripensamento.
Elezioni 2009: I nostri consiglieri - 8 Luglio 2013 - 20:15

I nostri consiglieri


Chi sono i nostri consiglieri - 8 Gennaio 2010 - 21:24

scienze umane - nei commenti
Un appello per il Liceo delle Scienze Umane - 2 Gennaio 2014 - 10:55
Bene il SUS al Cavalieri
Ci vuole onestà e obiettività. Mancano spazi e strutture al Cobianchi che è strapieno.Poi i colleghi del Cavalieri adottano una didattica all'avanguardia. Evitiamo demagogie e lotte campanilistiche.Giusto e logico spostare scienze umane sociali al Cavalieri.Fra l'altro sia la Dirigenza e la stragrande maggioranza dei docenti e studenti, (anche se non scende in piazza!) è favorevole a tale spostamento.
Un appello per il Liceo delle Scienze Umane - 17 Dicembre 2013 - 10:01
Fuori dal vaso
Caro Gualtiero, mi sembra tu abbia sbagliato mira.... Ho avuto TRE figli diplomati al Cobianchi scienze umane e ho ben presente la mole di studio e di lavoro che l'indirizzo impone ai ragazzi, assolutamente non paragonabile per qualità e quantità con la lieve fatica del mio LIceo Scientifico della fine anni '70/inizio '80. Le mie figlie maggiori quando si sono iscritte all'Università (Psicologia e scienze dell'Educazione) non hanno avuto la minima difficoltà e il primo anno l'anno fatto "di corsa", in pratica ristudiando materie già approfonditamente studiate a SU. Il mio "piccolo" si è iscritto ad Agraria quest'anno e il metodo di studio appreso al Cobianchi non gli ha fatto che bene e dopo pochi mesi è già entusiasta del nuovo mondo in cui si è infilato...... Grazie Cobianchi....non finirò mai di dirlo!
Un appello per il Liceo delle Scienze Umane - 13 Dicembre 2013 - 16:34
Per Gualtiero... un po' di storia
L'indirizzo di scienze umane del Cobianchi non è stato una gentile e/o interessata concessione di Regione e Provincia. Esso è nato e si è sviluppato per iniziativa di un nutrito gruppo di insegnanti che, nei lontani primi anni settanta, aveva avviato un percorso di sperimentazione di quella che avrebbe dovuto essere la nuova scuola superiore in Italia. Quel gruppo utilizzò le possibilità che i famosi Decreti Delegati del 1974 offrirono alle scuole per avviare percorsi di sperimentazione sotto il controlo del Ministero. Quella sperimentazione non si chiamava "Liceo", bensì "indirizzo", come tutti gli altri, e prefigurava, cosa che ancora oggi riesce a fare, la formazione di operatori qualificati nel campo della solidarietà, della psicopedagogia, dell'assistenza agli anziani e ai disabili e dell'integrazione. Quegli insegnanti,alcuni dei quali ancora in servizio, hanno lavorato con passione, professionalità, entusiasmo,aperti al confronto e alla continua verifica dei percorsi e dei risultati. L'affermazione poi che l'indirizzo in oggetto sia stato un "refugium peccatorum" si lascia commentare da sè (paradossalmente la cosa potrebbe essere motivo di orgoglio, dal momento che presuppone una sviluppata capacità di adattarsi a metodi di lavoro tali da affrontare e risolvere i problemi delle differenze individuali, senza mai trincerarsi dietro uno stile didattico bloccato nei secoli, come è notoriamente quello dei licei). Non mi risulta che nelle scuole verbanesi, e specificatamente nei licei, ci sia mai stata tanta voglia di sperimentare e di rinnovare quanta ne hanno espresso nei decenni la dirigenza e gli insegnanti del Cobianchi.
Un appello per il Liceo delle Scienze Umane - 13 Dicembre 2013 - 14:29
Perchè scienze umane al Cobianchi
Ho avuto la fortuna di insegnare in diverse scuole e posso, a ragion veduta, fare dei confronti. Il Cobianchi è certamente scuola di eccellenza. La molteplicità di pensiero presente in questo istituto è quasi impossibile da trovare altrove. Più volte mi sono ritrovato a parlare con i colleghi di questioni tecniche chimiche, informatiche, meccaniche e anche di questioni filosofiche, letterarie, psicologiche, umane ad alto livello, grazie alla presenza di colleghi capaci e preparati. Questa ricchezza ha sicuramente importanti ricadute educative. Perdere un indirizzo come scienze umane è una grossa perdita per una scuola con una capacità di apertura così notevole. Riguardo alla selezione direi che questo è uno degli aspetti di una scuola, insieme all'evoluzione didattica, il recupero, la formazione, la presenza di progetti, la ididattica laboratoriale (imparare facendo). Sicuramente il Cobianchi è un sistema complesso, come complesso è il mondo in cui viviamo, dove l'inclusione è più importante dell'esclusione.
Un appello per il Liceo delle Scienze Umane - 13 Dicembre 2013 - 10:58
Liceo delle scienze umane
Regione e Provincia hanno fatto comodo quando, grazie alla nota forza politico-mediatica del Cobianchi, indirizzi liceali venivano assegnati in esclusiva a un istituto tecnico. La lungimiranza di questa politica collusa ha portato agli squilibri che oggi vediamo: scuole che scoppiano e scuole in reggenza. E non venite a dire che l'utenza ha premiato la superiore qualità del Cobianchi: lo sanno tutti che il Cavalieri è più selettivo e che il liceo delle scienze umane è stato a lungo il refugium peccatorum degli studenti meno impegnati
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti