Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

regole

Inserisci quello che vuoi cercare
regole - nei post
Bando delle periferie, cosa pensano a sinistra del PD - 10 Gennaio 2017 - 09:57
Ecco un comunicato congiunto dei gruppi consiliari a Sinistra del PD. La speranza è che dopo questo ennesimo fallimento della Giunta, la maggioranza inizi davvero un percorso differente da quello fino ad oggi segnato dal Sindaco
Diciamo si al referendum contro la privatizzazione del Forno Crematorio - 31 Ottobre 2015 - 09:49

Il Far West in Sassonia - 9 Agosto 2015 - 23:35
di Livio Serafini
Verbania aspetta il giro…..nel frattempo... - 19 Aprile 2015 - 12:38
di Marco Sconfienza
9802,70 euro buttati - 18 Marzo 2015 - 14:43
Il prezzo dell'arroganza del potere esercitato d'autorità oggi è questo, domani chissà?
Vigili urbani: prevenire o solo punire? - 27 Dicembre 2013 - 15:48
Scritto da Livio Serafini del 27 dicembre 2013 - 15:43
Comunicato stampa - 21 Dicembre 2013 - 16:29
Il parere del Comitato Carlo Bava Sindaco sulle primarie di coalizione
Asfalti canicolari - 4 Agosto 2013 - 11:12
Questo è il fatico cartello panacea di tutti i disagi arrecati ai cittadini.
Per chi suona la campana - 8 Maggio 2013 - 17:39

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - CAMPO DA GOLF: SIAMO AL RIDICOLO - 28 Marzo 2013 - 20:34

regole - nei commenti
Ricordini un corno - 20 Gennaio 2016 - 16:36
Date a Cesare quel che è di Cesare
Proprio nel tentativo di dimostrare ancora una volta che non ho le dita scriventi a "senso unico", cioè programmate a muoversi solo per giustificare, supportare o propagandare quelle che spesso Lei definisce scelte politiche scellerate (mi libera traduzione dei suoi scritti ndr), sono quì a dire a tuta voce: Ha pienamente ragione!!! La situazione del decoro urbano, sotto il profilo degli interventi e della loro qualità, delle figure preposte è pessima. Dobbiamo altresì domandarci, parafrasando un noto slogan americano (JFK se non erro ne fece uno formidabile strumento comunicativo): se non siamo parte del problema, come ci proponiamo in veste di soluzione? Mi spiego. Se non siamo noi a sporcare, o perchè non abbiamo cani o perchè siamo dei compagni/padroni sensibili e responsabili, come possiamo aiutare la parte "sporca" della cittadinanza? La prima risposta che mi viene da dire è forse la più banale: OBBLIGANDO la parte preposta dell'amministrazione (polizia locale ecc.) ad intervenire, controllando, sensibilizzando e reprimendo i comportamenti illeciti (perchè questi sono). La seconda risposta, forse più difficile, perchè scomoda ed impegnativa è quella di guardarci allo specchio e chiederci perchè siamo stati passivi di fronte al comportamento errato che sicuramente abbiamo innumerevoli volte visto. Abbiamo il dovere civico e morale di intervenire di persona, non solo lamentarci, chiedendo direttamente il rispetto delle regole (non sia mai che si debba chiedere di usare il buon senso) ed anche arrivare alla denuncia (alle autorità) dei comportamenti illegali. Ma tutti noi facciamo fatica ad andare fino in fondo, più semplice voltare lo sguardo epoi lamentarci perchè altri non intervengono. Io per primo e mi dispiace. Più volte ho fatto la voce grossa perchè i volontari del canile disseminano di sterco la pubblica via in quelle zone, più volte ho alzato la voce dicendo che è bello fare il volontario a passeggio senza sacchettino o voglia di pioegare la schiena.... ma poi non sono andato oltre.... si chiama omissione. vi assicuro che dopo le prime due, tre, 10 multe.... la musica cambierebbe. PS: stessa musica per mozziconi e gomme gettate, addirittura più semplice sarebbe per le autorità. Disponibile a continuare il discorso su qualunque livello. Alessandro
Il Far West in Sassonia - 10 Agosto 2015 - 10:22
le regole !
Il rispetto delle regole (quindi degli altri) come mi piacerebbe che ridiventi una norma ....! ma non solo per i parcheggi ..!
Interpellanza consigliare - 13 Gennaio 2015 - 09:23
x Diego
Gentile Diego, nell'interpellanza non si giudica l'operato del Sindaco, se ne chiede conto. Il Sindaco di una città amministra quella città ed usa i denari dei suoi cittadini. Se un politico vuole fare gli interessi dell'intero paese si candida al parlamento, se si vuole occupare di altro territorio si candida in regione, in provincia... diversamente opera concordemente con altri amministratori, non carica la sua città di costi che non le competono (a meno che la città non sia daccordo). Personalmente credo che chiedere conto di atteggiamenti e rispetto delle regole non possa che far bene alla nostra politica affinchè certi comportamenti si riducano al minimo http://verbaniafocuson.verbanianotizie.it/n240125-monarchia-elettiva-in-che-momento-storico-siamo.htm
W la trasparenza - 24 Ottobre 2014 - 09:20
La colpa è sempre degli altri
Hai ragione, mister Brignone, la colpa è sempre degli altri. D'altronde la politica si fa in questo modo da decenni e quindi tutta questa generazione ha imparato che assumersi le responsabilità è inutile. Si scaricano. E' la cosa più facile. Ed è anche più facile buttarla in caciara, invece di tirare fuori idee. Fare polemica sempre e comunque. Non è il modo politico che mi si addice. A me piacciono le idee. La polemica non mi interessa. E ormai vedo solo polemica. Sulla poca trasparenza mi sembra di aver detto chiaramente che avete fatto bene ad agire in questo modo Sulle primarie tu hai le tue idee, lecite, io ho le mie, lecite anch'esse. L'intelligenza avrebbe portato verbania ad avere un sindaco diverso. NON SI E' VOLUTO FARLO. Punto. Questo è, e cercare giustificazioni non toglie le colpe. Colpe di tutti E RIPETO, TUTTI, NESSUNO ESCLUSO. Tutti colpevoli della situazione creata. PD, e non PD. Tutti. e ripeto ancora TUTTI, dovrebbero vergognarsi, e nascondersi dietro alle regole, che ognuno fa a proprio vantaggio, è inutile e non diminuisce le responsabilità. Voi con la vostra ottusità è il PD con la sua. Nessuno escluso. E il modo di pensare di 4 gatti (perché quattro gatti eravate, alle riunioni) ha ingabbiato Verbania con questa amministrazione. E ancora mi parli di primarie di coalizione? Queste sono le mie idee, non per forza quelle giuste. Ma a quanto ho visto la maggioranza (molto ampia) dei cittadini di verbania, in questo momento la pensa come me. In futuro magari cambierà, te lo auguro. Probabilmente succederà se comincerai a fare politica in modo serio e in modo, come dici tu, meno farlocco. Lascia la polemica a chi idee non ne ha, altrimenti sembra che non le abbia nemmeno tu.
W la trasparenza - 24 Ottobre 2014 - 01:10
Punto per punto
Caro pulcinobig, ti rispondo su ogni punto: 1- che c'entra la % di consenso se poi uno non mantiene le sue promesse elettorali (per le quali dovrebbe essere stato/A eletta)? E poi , il 78% di che ? Quanta astensione, hai presente? In più ,al ballottaggio con una destra assurda! 2- come ripetuto mille volte , il problema non é il canile, ma le regole. Si sta avallando un atto illegittimo ( lo dicono pure in maggioranza) e ciò non é accettabile, le questioni sono tante , compresa la tutela dei lavoratori, se poi vogliamo parlare di mille altre questioni (sanità inclusa visto che su cardiologia il sindaco ha già fatto una figura barbina )siamo pronti. 3- ti sembra che dobbiamo fare "azione politica"? Ti informo che é da parecchio che la facciamo, a me sembra grave che un atto come quello subito (negazione dell'accesso agli atti) non meriti 2 righe di commento dal TUO partito. 4- ciò che ritieni "stucchevole " mi interessa poco, posso solo ricordare il vecchio adagio che chi vive sperando, muore ....... Anche lui :-) 5- qui sono d'accordo , Brignone può continuare ad essere ignorato, ma poi non stupitevi se rimarca tutte le vostre mancanze. Il dialogo si costruisce facendolo e non solo quando l'interlocutore ti da ragione, perché Brignone non ha problemi a essere minoranza ,ad avere idee non condivise, si incavola quando gli si dicono bugie o gli si spacciano cose palesemente farlocche. Per finire, sarebbe ora di smetterla di dire stupidaggini, questo sindaco c'é perché il PD ha fatto primarie di partito e non di coalizione, é surreale che chi ha vinto dia la colpa a noi di avere vinto. Questo sindaco che alle primarie chiedeva i voti a destra é roba vostra, gestitevi la vergogna senza dare colpe ad altri. PS , confesso che mi aspettavo il ballottaggio e siamo arrivati terzi, non ho poi sbagliato di molto... Detto ciò il problema oggi é la mancanza di un vero dialogo, e la presenza di una amministrazione troppo arrogante e incapace per costruirlo, concordo co te che sia molto comodo avere dall'altra parte un Brignone che parlando chiaramente vi dia l'alibi per non aprirlo nemmeno un canale di dialogo... Purtroppo (o per fortuna) io dico ciò che penso in pubblico e in privato, le vostre vergogne non mi riguardano.
SCENE DI ORDINARIA MALEDUCAZIONE E NON SOLO....... - 20 Luglio 2014 - 22:18
Lady Oscar: che riduttivismo semplicistico!
Allora se la scuola non serve smettiamo di impartire qualsiasi norma civica o educativa in questo contesto....ma mi faccia il piacere.......scuola e famiglia sono entrambi, per eccellenza, fonti di formazione e di educazione e, siccome purtroppo oggi la famiglia non è sempre attenta a questi aspetti (e glielo dice una che di esperienza ne ha e che ha il pallino di osservare attentamente la realtà attorno), si punti almeno sulla scuola. A riprova: personalmente, ad esempio, ricordo ancora oggi, a distanza di 40 anni, quanto mi abbia colpito l'immagine dei polmoni compromessi dal fumo della sigaretta che ci mostrò l' insegnante di scienze per sensibilizzarci di fronte a questa cattiva abitudine e quanto questa immagine abbia fatto da deterrente. Circa la raccolta differenziata, mica tutti sono bravi come lei...non so quanto tempo è passato dall'ultima volta che la famiglie hanno ricevuto notizie dirette in tal senso. Ogni tanto non può che far bene richiamare buone pratiche o fornire aggiornamenti al cittadino...si chiamano campagne si sensibilizzazione. Se ne fanno in molti ambiti. (A scuola, tra l'altro, a proposito di regole della nostra lingua, si impara anche che i nomi propri o gli pseudonimi si scrivono con la maiuscola, o no?)
Rassegna stampa - 6 Gennaio 2014 - 01:36
Se non ora .....
......., come era facile prevedere, la temperatura è salita dopo i tanti spifferi (ndr. comunicati) che si sono susseguiti in questi giorni. Alcuni sono stati utili a chiarire le reciproche posizioni, a decifrare comportamenti, a rendere palesi opinioni e modalità (sulle regole) che abbiamo forse sottovalutato tutti, dico reciprocamente TUTTI, sin dall'inizio. Inutile adesso commentare ancora i ...commenti sui comunicati o sui presunti ... scomunicati. Un approccio sbagliato ? Una comunicazione insufficiente e macchinosa ? La mancanza di quella reciproca fiducia che porta ciascun partito o movimento a credere, sotto sotto, di essere migliore del potenziale alleato ? Temo di si. Bastava forse parlare chiaro col PD sin da subito, da ottobre, per sapere quello che abbiamo saputo adesso, a dicembre e nel modo peggiore, con un comunicato stampa tranchant diffuso agli organi di stampa. Bastava forse prendere atto come il PD abbia sinora praticato le medesime regole per le primarie, sia interne (Renzi, Civati, Cuperlo) sia di coalizione (Bersani, REenzi, Vendola, Puppato, Tabacci). Sono regole non negoziabili, piaccia o non piaccia, anche per le primarie a livello locale, per le amministrative. Per il Pd sono un punto fermo, uno dei pochi punti fermi dentro ad un partito talvolta ancora diviso e conflittuale, e che cerca quindi di non spaccarsi, dando magari la sensazione di arroccarsi, almeno su questa modalità che tutto sommato funziona e seguita a registrare una vasta partecipazione di cittadini ed un elevato gradimento, mentre a destra le "primarie" sono ancora un oggetto sconosciuto. Per un Movimento (come la Lista Bava) era più facile e naturale proporre di derogare alle regole, dei cambiamenti, introdurre dei correttivi, ed è stato legittimo farlo, provarci, anche se alla fine tutti questi scazzi non hanno sortito nulla ....... ognuno per sé e Dio per tutti. Eppure proprio partendo da questa mancata occasione, da questo insuccesso reciproco (a me il gioco di trovare dei colpevoli, quasi sempre nell'altra metà campo, non mi appassiona) si deve ripartire cercando di concentrare ogni sforzo per concordare un programma che raccolga, selezioni e faccia tesoro dei numerosi contributi espressi raccolti in questi mesi di lavoro serrato sui vari tavoli, dentro e fuori i partiti progressisti. E' giunto il momento per cambiare approccio, per cercare di trovare un accordo di coalizione, una alleanza, non più partendo dalle regole (assodate le reciproche ed inconciliabili posizioni) ma da quegli indirizzi fondamentali, dalle priorità, dagli obiettivi, dai contenuti sui quali i Cittadini elettori di Verbania si aspettano risposte concrete, credibili, e sostenibili. Se non ora ......
Vigili urbani: prevenire o solo punire? - 30 Dicembre 2013 - 01:05
Sig. Loredana
Certo che le regole vanno fatte rispettare, ma quello che infastidisce è il fatto che spesso assistiamo a dei veri e propri blitz durante occasioni di tipo comunitario o quando ci sono certi eventi che attirano affluenza di persone e di conseguenza di macchine a fronte di parcheggi insufficienti, mi ricordo un'incursione dei vigili sempre a Trobaso durante la messa al cimitero il giorno dei morti o a Carnevale quando avevano messo un tendone nel parcheggio di Villa Taranto, in casi come questi credo che un po' di comprensione del contesto e di buon senso sia indice di sensibilità professionale. Le regole poi vanno fatte rispettare non solo dove è più facile, ma anche per altre infrazioni che creano ben maggior disturbo o pericolo, qualcuno ha già parlato dei motorini fracassoni che girano impuniti o di quelli che corrono sulle strade a velocità esagerata, o di quelli che lasciano per terra gli escrementi dei cani, o chi imbratta i muri (proprio oggi sono passata davanti alla chiesa di S. Marta a Intra e ho visto che i muri sono tutti imbrattati da ogni genere di scritte)...insomma preferirei vedere spesso i vigili anche in giro per le vie e nei cenrti storici a controllare oltre che a tartassare chi non rispetta le regole del parcheggio.
Vigili urbani: prevenire o solo punire? - 29 Dicembre 2013 - 15:25
discrezionalità
il buon senso non è compatibile con le regole ,le regole sono regole e non devono essere discrezionali
Vigili urbani: prevenire o solo punire? - 28 Dicembre 2013 - 11:40
chiediamoci pero' cosa vogliamo
Vorrei fare una riflessione: vogliamo le regole sempre o le vogliamo solo quando vogliamo noi ? E l'abito ha cosi' importanza ? non vogliamo le macchine ma non siamo disposti a camminare La frase gestione equilibrata delle regole la ritengo inopportuna
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti