Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

regolamento

Inserisci quello che vuoi cercare
regolamento - nei post
Il ruolo della minoranza - 23 Gennaio 2017 - 15:26
“Quando la maggioranza sostiene di avere sempre ragione e la minoranza non osa reagire, allora è in pericolo la democrazia.” UMBERTO ECO Forse a Verbania la democrazia non è in pericolo, ma diciamo che una certa crisi è evidente.
Domandare sul circo è lecito…rispondere (dovrebbe essere cortesia) è obbligatorio - 15 Giugno 2016 - 18:52
In assenza di risposte ufficiali dall'Amministrazione sulla nostra interrogazione urgente, pubblichiamo il seguente comunicato stampa
Circo con animali? - 13 Giugno 2016 - 10:20
Anche quest'anno è meglio chiedere chiarimenti. Di seguito una interrogazione urgente per avere lumi dall'Amministrazione rispetto la venuta del "circo con animali" in città
Risposta alla Presidenza del consiglio Comunale - 22 Ottobre 2015 - 12:37
La presente risposta, è stata inviata a giunta e capigruppo Consigliari, ma visto che la lettera a cui rispondiamo è stata resa pubblica, ci pare corretto rendere pubblica anche la nostra risposta.
Italia in comune - 11 Giugno 2015 - 07:46
In ambito amministrativo, "buone pratiche" sono essenzialmente la capacità di coinvolgere, di far fruttare i pareri e le idee dei "portatori di interessi". A Verbania di questa modalità amministrativa non c'è traccia, ma in termini autocelebrativi siamo abituati a tutto, purtroppo.
Commissione Servizi alla Persona - 2 Ottobre 2014 - 18:07
Diciamo la nostra
Ci riguarda tutti - 16 Settembre 2014 - 09:05
E' dai tempi della campagna elettorale che si voleva discutere coi "5 stelle" delle questioni che riguardano la partecipazione alla vita cittadina, ora c'è un occasione.
IO INTERPELLO, TU INTERPELLI, LORO CI METTONO LE PEZZE - 3 Aprile 2013 - 19:41

POTATURE: INTERPELLANZA - 3 Aprile 2013 - 13:26

POTATURE AD ARTE - 19 Marzo 2013 - 22:52

regolamento - nei commenti
MURALES - 1 Settembre 2013 - 20:33
Murales
E' vero: non avevo pensato alla proprietà privata, perché non sapevo di chi fosse il muro. Mi scuso se l'ho fatta arrabbiare. Mi perdoni. Allora proporrei un regolamento comunale che obbligasse a rivestire i muri bruttissimi almeno con un paramento verde, tipo vite vergine che costa pochissimo, sale velocemente, non richiede manutenzione su muri privi di finestre.
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - UN CASO DI SPRECO - 11 Agosto 2013 - 01:25
Il regolamento c'è basta farlo rispettare
Come presidente della Commissione Lavori Pubblici ho proposto ed ottenuto che il Comune di Verbania si dotasse un regolamento in materia di asfaltatura successiva a rotture del sedime stradale per la posa di sottoservizi. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 65 in data 30/06/2011 Basta applicarlo: http://www.comune.verbania.it/content/download/11341/122908/file/regolamento%20manomissione%20suolo%20pubblico_per%20consiglio.pdf
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - CATTIVA COSCIENZA? - 27 Maggio 2013 - 08:07
Verbania ha cambiato aspetto
Sembrerebbe solo un'impressione vaga, quasi un malessere, ma è realtà: l'aspetto della Città è cambiato; si scorgono prospettive prima mai viste, angoli di paesaggio urbano che rimanevano celati, in parte a causa del tornado, molto perché le persone hanno avuto paura e hanno approfittato dell'occasione per abbattere gli alberi più importanti dei loro (nostri) giardini. Ora quelle persone sono certe che non potranno più creare grane. Naturalmente il Comune ha dato l'esempio a tutti, dimostrando di non avere a cuore il verde pubblico come elemento fondamentale del paesaggio di una bella città lacustre e insostituibile elemento determinante della qualità e dello stile di vita. E il depauperamento prosegue senza sosta. Come sia possibile permettere l'abbattimento continuo dei nostri alberi mi è oscuro, perché non conosco il regolamento comunale. Sono certa però che la scappatoia sia il mantra che dopo il tornado erano diventati instabili e pericolantissimi. Di fatto questa pericolosità, seguita da sacrosanto taglio, andrebbe certificata dall'esperto perché, se qualche albero rimasto in piedi ha avuto le radici smosse dalla furia del vento, altri sono (erano) ancora ben saldi sul terreno e andrebbero tenuti (sarebbero dovuti essere tenuti) carissimi. Così non è (non è stato. Purtroppo anche questo drastico mutamento del paesaggio va annoverato tra le brutture dell'orrido momento che stiamo attraversando. Quanto lontani sono i tempi in cui si faceva a gara tra le amministrazioni e i cittadini a chi introduceva nei parchi e nei giardini pubblici e privati gli alberi più belli, più rari, più interessanti.... Si dirà che non è più un clima da alberi alti: tranquilli, me l'hanno già detto i due boscaioli che volevano abbattere la mia povera magnolia e il mio povero platano adesso strapelati, ma ancora saldi sulle loro strepitose fondamenta. Invece sono stati sradicati, sempre qui da me, altri dieci alberi più giovani e meno nobili, ma assai più adatti a piccoli giardini.
IO INTERPELLO, TU INTERPELLI, LORO CI METTONO LE PEZZE - 7 Aprile 2013 - 15:01
commento
Non è un problema di soldi: il regolamento è molto chiaro: se il lavoro non è fatto a norma, il Comune può far eseguire il ripristino e addebitare l\'importo al concessionario della licenza per l\'esecuzione dei lavori. E\' quindi solo questione di attenzione alla cosa pubblica e di controllo stretto secondo i regolamenti.
MAGAZZINI ALL'APERTO - 29 Gennaio 2013 - 08:31
commento
Il regolamento sui dehors è stato approvato ed è in vigore,cosa si aspetta a far rispettare l\'art.4 comma d?
POLLICE VERDE: QUESTO SCONOSCIUTO - 1 Gennaio 2013 - 14:16
regolamento
E il cedro nel parcheggio della questura, in via S.Anna? Ridotto a una pertica, spogliato di tutti i rami, anche se aveva resistito bene al nubifragio. Probabilmente la previsione è il suo abbattimento (per salvaguardare le macchine della polizia?). Però, al di là del regolamento, penso che a volte sia solo l\'ignoranza botanica di alcuni dei cosiddetti operatori del verde a produrre i danni che vediamo, altrimenti non si spiegherebbero certe potature o capitozzature mostruose
POLLICE VERDE: QUESTO SCONOSCIUTO - 1 Gennaio 2013 - 13:30
regolamento
Esiste un regolamento comunale per la tutela del patrimonio arboreo ufficialmente in atto da una decina di anni, regolamento rispetto al quale il sottoscritto aveva contribuito per la sua stesura. Lo strumento e quanto di più inutile e inosservato sia nelle mani dell\'amministrazione, e le conseguenze di ciò sono sotto gli occhi di tutti! Il tornado dello scorso anno ha contribuito solo in parte al degrado del verde di questa città, mentre l\'incuria e la nulla sensibilità portano giorno dopo giorno Verbania ad assomigliare sempre di più ad una squallida periferia di una città del sud. Dopo anni anni inutili lotte, mi sono arreso di segnalare queste problematiche ad una Amministrazione sorda e cieca e a una popolazione per lo più indifferente di riconoscere nel verde una delle principali fonti di bellezza del paesaggio. Evidentemente amiamo circondarci di brutture. Buon anno a tutti Dario Prezioso
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - DOVE PORTO FIDO? - 29 Agosto 2012 - 22:25
commento
Sono Guido, pur abitando a Suna e avendo poco presente il problema ad Intra, sono abbastanza d\'accordo con l\'articolo. Mi pare che regolamento alla mano il divieto contro i cani non si giustifichi. Poi hanno ragione i proprietari di cani: se ogni volta che si sistema un\'aiuola, si mette il cartello divieto, uno col cane non esce piu di casa ??
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - DOVE PORTO FIDO? - 29 Agosto 2012 - 18:48
Capisco ma approvo la decisione comunale
Parlo da non padrone di cane , ma da azzanato all\'avvanbraccio , \"ma il cane non fa niente\" , frase di rito piu\' volte sentita che mi fa inca**are come una bestia , un anno per recuperare l\'uso della mano senza aver dolori , il problema non sono i cani , ma la malaeducazione di molti padroni , si parla di regolamento dove c\'è l\'obbligo di museruola , mai visto un cane in Verbania anche di grossa taglia con la museruola , non dimentichiamo che il parco giochi di Trobaso alla sera veniva chiuso per evitare che portassero a sgambare i cani che lasciavano il loro bel regalo e a quanto pare la cosa veniva fatta in altri parchi dove possibile la chiusura. Ho visto nella zona sgambatura cani della biblioteca cani di piccola taglia dentro la zona e cani di grossa taglia liberi di correre nel parco. Ora giusto e sacrosanto lamentarsi è vero che ci sono padroni responsabili , ma a mio avviso la maggioranza non sa neppure come si deve tenere un cane e guarda caso questi sono sempre cani grossi e aggressivi , quindi ben venga il divieto ai cani , anche se per dirla tutta il divieto andrebbe fatto ai padroni.
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - DOVE PORTO FIDO? - 21 Agosto 2012 - 18:51
Occorre prevenire e informare
credo che la peggior cosa sia VIETARE, sicuramente non risolve nulla, perchè i maleducati continuerano a non curarsi di nulla, mentre i possessori di cani responsabili (e ce ne sono molti, fortunatamente!) verranno inutilmente vessati, a mio parere e lo sostengo da tempo occorre rivedere l\'approccio al problema, (perchè di problema si tratta non si può non riconoscerlo) cioè serve un\'opera capillare di informazione (per esempio perchè quando un cane viene microcippato non si consegna al padrone copia del regolamento comunale di tutela degli animali, che racchiude diritti e doveri?) e di concerto la repressione di quanti non si attengono alle comuni regole di buon senso, certo non è facile ci vorrebbero vigili dappertutto, però a questo punto io chiedo a tutti i possessori di cani di segnalare tempestivamente ai vigili ogni infrazione, chi possiede un cane sa chi sono quelli che non raccolgono le deiezioni, li vediamo anche nelle aree di sgambatura, su allora diamoci tutti una mossa e non abbiate paura di scontrarvi, siamo dalla parte giusta!!!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti