Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

pista

Inserisci quello che vuoi cercare
pista - nei post
ODG per chiedere almeno il decoro - 6 Maggio 2017 - 11:24
Visto che la Giunta non intende fare nulla che venga proposto dalla minoranza, e per questo continuano ad ignorare la proposta di orti civici a S.Anna, proponiamo un ODG che prevede almeno la messa in decoro di un area in estremo degrado
l'Amministrazione "precisa" ma è un po' "evasiva" - 26 Gennaio 2017 - 17:46
Prendiamo atto che l'Amministrazione ha ritenuto di dover precisare delle cose rispetto le nostre perplessità, riteniamo non abbia migliorato la sua posizione. Speriamo che in Commissione il chiarimento sia più puntuale nel merito.
Comunicato stampa di fine/inizio anno - 17 Gennaio 2017 - 18:41
abbiamo cercato di essere sintetici, ma le cose da dire sono davvero tante.
POVAR FIUM - 7 Settembre 2015 - 23:42
di Livio Serafini
L'inciviltà continua a farla da padrona - 19 Aprile 2015 - 12:05

NUOVA ROTONDA MOVICENTRO - 20 Ottobre 2014 - 10:12
Chi controlla 1
Una Fondotoce possibile? - 15 Marzo 2014 - 10:27

Comunicato stampa - Mottarone - 7 Dicembre 2013 - 09:08
Cosa pensiamo della vicenda Mottarone
CACCIA E SENNO - 22 Novembre 2013 - 23:49
Uccise da un cacciatore due anatre sul San Bernardino,a Trobaso. In una zona che è "Riserva di pesca", frequentata dal punto di vista ricreativo, nelle vicinanze dell'abitato. La legge lo permette e il buon senso?
Risarcimenti Enichem e porto turistico - 7 Novembre 2013 - 23:16

pista - nei commenti
Baracùn - 27 Gennaio 2016 - 19:43
Amarcord baracun
Com'è, come non è, ma i tuoi interventi vanno quasi sempre a schiacciare quel tastino della memoria che ho dentro di me. I baracconi, dunque: primi anni '60, mese di maggio, mese dedicato per tradizione alla Madonna. Allora tutte le sere si andava in parrocchia al rosario ed alla benedizione. Io, con altri amici, chierichetti con tonaca, attorno al parroco sull'altare. il parroco di allora possedeva una (ora per allora) magnifica VW maggiolone azzurro sul quale, finite le funzioni, come premio per la nostra assidua partecipazione alle funzioni, ci caricava in sovrannumero e ci portava ad Intra ai baracconi. E ci pagava dei grandi giri sulle autoscontro o sul calcinculo, o sugli aeroplanini che facevano su e giù.Lui, ovviamente, non saliva: a quei tempi i sacerdoti non usavani il clergyman o vestirsi in modo da civile; con la sua bella tonaca nera stava a guardarci beato ai bordi della pista.Talora portava con noi anche sua madre e sua sorella che, nubile, gli faceva da perpetua: anche loro talora fruivano dei baracconi, specie quelli dgli specchi deformanti che tu hai ben ricordato ene uscivano, come dirfebbe Camilleri "scantate".. Permetti una digressione sul tema: durante la funzione si usava molto il turibolo per l'incensamento. Tra le pie donne che non mancavano mai una funzione ce ne era una, ricordo si chiamava Virginia, già di una certa età, che era la "capa" del coro, quella che dava l'intonazione ed il via al "Noi vogliam Dio". Tutte le sere poco prima che la Virginia in iniziasse ad intonare l'inno, il prete ci schiacciava l'occhio destro: ciò stava a significare che noi chierichetti dovevamo versare nel turibolo una quantità fantasmagorica d'incenso: per il solo gusto di ridacchiare sentendo come la Virginia iniziava a tossire. Grazie ancora una volta caro Livio, per avermi fatto tornare alla mente ricordi che avevo dentro di me ma dei quali non avevo più sentore.
APPUNTAMENTI ECOLOGICI - 9 Aprile 2015 - 22:40
Ma per favore...
Quale genericità! La cosa migliore sarebbe presentarsi all'appuntamento e dare il suo contributo ! Le rendo noto che questa iniziativa è rientrata ormai nella tradizione del quartiere perché è un impegno civico che ci si è assunti da quando è stata realizzata la pista ciclabile; le rendo inoltre noto che il Comune ha sempre provveduto periodicamente al taglio dell'erba e non si è mai sottratto agli interventi riparatori di atti di vandalismo che sono tanti, mentre gli operatori ritirano regolarmente i rifiuti conferiti nei cestini e negli appositi contenitori. Una cosa sono gli interventi di routine dovuti alla normale dinamica dei servizi forniti alla città, altra cosa è ripulire tutta la zona dagli innumerevoli rifiuti sparsi ovunque suggerisce la fantasia degli incivili e che possono essere raggiunti ogni anno solo dalla volonterosa azione di cittadini sensibili alla qualità dell'ambiente e affezionati al proprio territorio. Le rendo noto altresì che, coinvolgendo anche le scuole che hanno sempre partecipato, si intende con l'occasione fornire un messaggio educativo e di sensibilizzazione di cui c'è un immenso bisogno e di cui mi auguro si faccia carico pure lei nel suo ambito, evitando di demandare e delegare sempre e comunque le responsabilità ad altri, cosa per cui oggi siamo tutti maestri. Le rendo infine noto che iniziative simili si ripetono ormai sempre più frequentemente nei più svariati contesti dove il cittadino si sente coinvolto per azioni riguardanti il bene comune. L'aspettiamo sabato mattina, se si presenta ne parliamo più diffusamente.
Risarcimenti Enichem e porto turistico - 8 Novembre 2013 - 12:43
ciclabile/porticciolo
Davanti all'interrogativo pista ciclabile o porticciolo, come cittadino di Fondotoce, non posso che essere favorevole alla prima soluzione; voglio però fare un'altra considerazione, l'interesse crescente verso la Riserva, come momento di contatto con la natura, con le piste in terra battuta, a piedi o in bicicletta, di corsa o a passeggio, la completa gratuità di fruizione di questo bene sempre più sottoposto a pressioni speculative, non può essere messo in competizione con la realizzazione del porticciolo, in termini di ritorno economico nelle casse del Comune e non so di chi altri. Perchè parlo della Riserva Naturale di Fondotoce? Non è certamente per campanilismo o per interesse personale, il fatto è che la riserva e la ciclabile da Pallanza a Fondotoce, sono legate a un unico destino; basterebbe soffermarsi qualche ora sul ponticello del Canale al Canton Magistris, per scoprire quante persone di Verbania arrivano con le biciclette sull'auto, auto che lascerebbero volentieri a casa se si realizzasse la pista ciclabile. Auspichiamo che i politici, quelli di oggi, ma soprattutto quelli di domani meditino, prima di agire.
Porto turistico o pista ciclabile? - 5 Novembre 2013 - 08:03
Porto o pista ciclabile
Mi sono stupito del comunicato di Reschigna, con le cui posizioni solitamente concordo, in questo caso dissento totalmente: la pista ciclabile Suna-Fondotoce è parte di un disegno che finalmente guarda ad uno sviluppo turistico che guiarda a tutto il territorio del VCO e in collegamento con l'Europa, sia fisicamente che come mentalità.
Porto turistico o pista ciclabile? - 4 Novembre 2013 - 19:42
No porto si pista ciclabile
spostare il porto turistico a Pallanza si alla pista ciclabile
SEMPRE DI MANUTENZIONE SI TRATTA - 5 Febbraio 2013 - 12:48
Anch\'io
Anch\'io chiedo le dimissioni di questa Giunta e non solo per i buchi nella pavimentazione, ma per quello che hanno combinato (leggi Centro Eventi con conseguente debito per le generazioni future, leggi farsi portar via da Verbania la 24x1 ora, leggi pista di pattinaggio che è aperta solo per un mesetto più meno, leggi cancellazione del Libero Bus, ecc. ecc.) e per quello che non hanno combitato ovvero come dichiaravano in campagna elettorale cambiare Verbania, Verbania capitale dei laghi! Cambiare Verbania, sì, in peggio, per questo chiedo le loro dimissioni Madel
VORREI NON FOSSE UN ANNO CHE... - 10 Gennaio 2013 - 01:07
A.A.A. CERCASI...
... [b]DISPERATAMENTE IDEE[/b] (di qualunque genere esse siano). Sono ben accette. E\' sufficiente un veloce sguardo a 360° di Verbania e capire che gli intenti politici locali si sono soffermati solo su quei pochi progetti, numerabili con le dita di una sola mano, e niente piu\'. Purtroppo, se spuntano idee qua e là, si traducono in reformatio in peius. Da qualche tempo a questa parte guardo la mia città e fatico a riconoscerla. Sarà la sindrome post-tornado che ha messo in evidenza \"brutture\" coperte sapientemente dagli alberi sradicati che riempivano il nostro patrimonio o sarà una serie di fattori che, lungi da cause puramente estetiche; sommati fra loro stanno portando Verbania ad essere un\'altra di quelle città spesso definite \"dormitorio\". I giovani scappano nelle grandi città, i nostri genitori vanno oltre confine a cercar lavoro, i nostri nonni non sanno come passare un pomeriggio diverso se non riempiendo qualche piazza o qualche circolo di paese, offerte di divertimento stentano a decollare ove sono presenti. Eppure, mi permetto di parlare al plurale, qui c\'è ancora qualcuno che ha SETE! Abbiamo sete di tante cose. Ci siamo fatti passare fra le mani un\'imponente cifra che sarebbe potuta servire a risanare piu\' parti, comprese le aree dimenticate da anni, della nostra città. Potevamo raggiungere quell\'utopica perfezione di città ideale che tutti desideriamo trovare dietro ad ogni angolo. Invece ci troviamo a sperare la realizzazione di un unico monolite che ci serva da svago. E nel mentre cantieri spuntano come funghi e realizzazioni di opere che non c\'entrano nulla con la nostra identità! Ma questo non ci basta. Non dobbiamo farcelo bastare. In un pezzo riguardante la pista di pattinaggio mi ha colpito l\'inciso in cui si consiglia spudoratamente il \"[i]copiare[/i][u][/u]\" dalla vicina Svizzera in concomitanza alla pessima collocazione che quest\'anno ha trovato lo svago invernale per eccellenza. Vista la disperazione che la frase contiene, prendendo spunto da realtà piu\' simili alla nostra; dato che la Svizzera per sua fortuna ha ancora una bella struttura economica, perchè no, Lei consigliere Iracà oltre al suo personale bagaglio d\'esperienza romana non ci porta nuovi spunti e nuove idee che potrebbero calzare a pennello anche per la nostra bella Verbania? Il Sindaco poco tempo fa Vi fece un invito per quanto riguarda un\'altra località straniera in relazione al futuro teatro. Unendo la Sua poltrona in consiglio comunale al Suo aver assaporato la capitale, perchè ogni fine settimana non infila in valigia un pezzettino di realtà romana e torna a proporcela? Semmai proprio dovessimo arrivare a \"copiare\" da qualcuno almeno che siano idee autoctone. Chissà mai che fra cent\'anni anche per Verbania ci sarà una simile citazione: \"[i]Ci si annoia talvolta a Roma il secondo mese di soggiorno, ma giammai il sesto, e, se si resta sino al dodicesimo, si è afferrati dall\'idea di stabilirvisi[/i]\" .
A PROPOSITO DI VIAGGI: SI CONSIGLIA.... - 7 Gennaio 2013 - 12:21
Perchè tutto a Intra?
Qualcuno mi sa dire perchè da quando c\'è questa giunta tutte le manifestazioni si svolgono a Intra? Come mai la pista di pattinaggio che era sul lungo lago di Pallanza è stata prima all\'Arena e ora a Intra (come dice il sigor Ugo in un paesaggio post bellico)? Come mai i mercatini sono stati fatti tutti a Intra? Non è campanilismo il mio, è una questione di far conoscere ed apprezzare Verbania nel suo insieme e anche di dar modo a bar, ristoranti ecc. di poter avere lavoro anche nei mesi invernali. Il signor Ugo parla di igloo che ospitano bar, ristoranti, posto per l\'orchestra ecc. ma se nella capitale dei laghi questa giunta non è stata neppure in grado di organizzare o di aiutare ad organizzare una festa in piazza per fine anno! C\'è solo da augarsi che arrivi presto il 2014. Madel Monti
A PROPOSITO DI VIAGGI: SI CONSIGLIA.... - 6 Gennaio 2013 - 17:49
Un\' assurdità !
:0 Ho appreso che la pista di pattinaggio chiuderà il 6 Gennaio (oggi...) è una scelta davvero incomprensibile, il pattinaggio su ghiaccio è un tipico sport invernale ed i nostri illuminati amministratori la chiudono proprio quando l\'inverno sta per entrare nel vivo, complimenti proseguite così a cambiare Verbania, ne vedremo ancora delle belle !!!
CHE DESOLAZIONE ! - 13 Dicembre 2012 - 11:35
commento
Sarò monotono,ma guardate attorno alla ex Camera del Lavoro che è al centro della città...tegole,sassi, pezzi di cornicione, erbacce,avanzi di panini, pacchetti di sigarette, e lì di fianco hanno messo la pista di pattinaggio.....
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti