Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

morale

Inserisci quello che vuoi cercare
morale - nei post
Trascuratezza in città: troppi i segnali - 10 Febbraio 2014 - 15:45

Considerazioni sul nuovo Statuto del Museo del Paesaggio - 26 Dicembre 2013 - 23:56

BASTA ! - 22 Dicembre 2013 - 23:57
Valerio Cattaneo invita i politici a chiedere scusa ai cittadini. Sarebbe più credibile si chiedesse loro di restituirci i soldi usati per i loro comodi. Sarebbe meglio un dignitoso silenzio, invece di tirare in ballo la morale postuma
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - GRANDI ELETTORI - 30 Aprile 2013 - 20:08

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - MERITATA RISPOSTA - 23 Febbraio 2013 - 16:00

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - SULLA RISERVA NATURALE SPECIALE DI FONDOTOCE - Seconda puntata - 7 Febbraio 2013 - 12:02

Riceviamo e pubblichiamo - Comunicato Stampa - 19 Aprile 2012 - 15:00

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Lettera aperta dei Parroci contro il gioco d'azzardo - 29 Marzo 2012 - 17:50

L'INCONTRO CON DON GALLO - 25 Febbraio 2012 - 13:17

Dignità - 11 Febbraio 2011 - 16:37

morale - nei commenti
Ricordini un corno - 20 Gennaio 2016 - 16:36
Date a Cesare quel che è di Cesare
Proprio nel tentativo di dimostrare ancora una volta che non ho le dita scriventi a "senso unico", cioè programmate a muoversi solo per giustificare, supportare o propagandare quelle che spesso Lei definisce scelte politiche scellerate (mi libera traduzione dei suoi scritti ndr), sono quì a dire a tuta voce: Ha pienamente ragione!!! La situazione del decoro urbano, sotto il profilo degli interventi e della loro qualità, delle figure preposte è pessima. Dobbiamo altresì domandarci, parafrasando un noto slogan americano (JFK se non erro ne fece uno formidabile strumento comunicativo): se non siamo parte del problema, come ci proponiamo in veste di soluzione? Mi spiego. Se non siamo noi a sporcare, o perchè non abbiamo cani o perchè siamo dei compagni/padroni sensibili e responsabili, come possiamo aiutare la parte "sporca" della cittadinanza? La prima risposta che mi viene da dire è forse la più banale: OBBLIGANDO la parte preposta dell'amministrazione (polizia locale ecc.) ad intervenire, controllando, sensibilizzando e reprimendo i comportamenti illeciti (perchè questi sono). La seconda risposta, forse più difficile, perchè scomoda ed impegnativa è quella di guardarci allo specchio e chiederci perchè siamo stati passivi di fronte al comportamento errato che sicuramente abbiamo innumerevoli volte visto. Abbiamo il dovere civico e morale di intervenire di persona, non solo lamentarci, chiedendo direttamente il rispetto delle regole (non sia mai che si debba chiedere di usare il buon senso) ed anche arrivare alla denuncia (alle autorità) dei comportamenti illegali. Ma tutti noi facciamo fatica ad andare fino in fondo, più semplice voltare lo sguardo epoi lamentarci perchè altri non intervengono. Io per primo e mi dispiace. Più volte ho fatto la voce grossa perchè i volontari del canile disseminano di sterco la pubblica via in quelle zone, più volte ho alzato la voce dicendo che è bello fare il volontario a passeggio senza sacchettino o voglia di pioegare la schiena.... ma poi non sono andato oltre.... si chiama omissione. vi assicuro che dopo le prime due, tre, 10 multe.... la musica cambierebbe. PS: stessa musica per mozziconi e gomme gettate, addirittura più semplice sarebbe per le autorità. Disponibile a continuare il discorso su qualunque livello. Alessandro
IMMOBILISMO - 21 Marzo 2014 - 11:19
Immobilismo
Tutto questo perché nessuno paga, nessuno è responsabile, nessuno di quelli che sono preposti e vengono pagati con soldi pubblici, per farlo, interviene. Siamo in fase di assoluto degrado, soprattutto morale. Siamo arrivati al punto che qualcuno reclama o fa comunque presente un disservizio, nessuno risponde: silenzio su tutta la linea. Di questo non ne parlano nemmeno i futuri candidati sindaci e... dovremmo fidarci ? Giuseppe Federici
CAMPANELLO D'ALLARME - 27 Gennaio 2013 - 22:47
Paradosso del paradosso
Mi pare inconcepibile che la direzione della Riserva Naturale che si occupa del controllo e della gestione del territorio in questione, non si opponga con risolutezza al volere di pochi politici e privati che vogliono sfruttare anche le bellezze naturali di Verbania, arrecando danni irreparabili con sterramento, riporto di terriccio certamente mescolato e snaturato, ed introducendo nella riserva naturale motivo di disturbo per la fauna presente. E\' necessario che anche gli ambientalisti del territorio si muovano, visto che abbiamo la Lega Ambiente, i Verdi e quant\'altro. Oltrettutto un progetto insensato come quello dei campi da golf rappresenta uno schiaffo morale nei confronti delle tante persone disoccupate, che invece di spendere i soldi per partite a golf, come possono fare pochi agiati, debbono preoccuparsi di poter arrivare a fine mese con la attuale crisi di lavoro. Bisogna fare qualcosa per fermare questo scempio ! ! ! ! !
Proposte, critiche ed idee: ma quante ancora? - 15 Gennaio 2013 - 10:28
Vox populi... Ius SOLI!...
Questa sarebbe una di quelle bellissime questioni che se poste al CCR otterrebbe una risposta che solo i bambini con la loro ingenuità e la loro purezza saprebbero dare! Abbiamo già avuto modo di vedere i loro piccoli grandi progetti per il futuro della \"loro\" città e di cos\'hanno nelle loro piccole grandi menti. Proviamo a chiedere ai nostri figli che differenza notano nel giocare con un bambino nato da genitori stranieri o nato da genitori italiani? Proviamo a chiedere ai nostri figli se notano qualche differenza ad avere un compagno di banco figlio di genitori italiani o figlio di genitori stranieri? E ancora... Meglio un cittadino residente italiano che non paga le tasse o commette reati all\'ordine del giorno, oppure un cittadino figlio di genitori stranieri che paga le tasse e si guadagna onestamente da vivere? Solo e soltanto un gesto di nobiltà d\'animo e dignità morale distinguerà chi voterà pro in Consiglio Comunale. Numerose città italiane si sono riunite in un \"[i]abbraccio[/i]\" di voto all\'unanimità. Noi saremo capaci di fare lo stesso? Del resto l\'Unicef con la sua campagna ‘Io come tu: tutti uguali davanti alle leggi’ sintetizza al meglio la non volubilità dell\'atto in questione.
A FRA VENT'ANNI - 2 Luglio 2012 - 06:17
A fra vent'anni
[color=black][/color][size=medium][/size] Ho letto l'articolo che trovo di buone intenzioni. Ho provato a leggerlo con l'intenzione di scorgervi soluzioni appunto al problema della qualità della vita dei giovani, visto che si parla in prospettiva. Ma, leggi e rileggi di soluzioni non ne ho viste. Tante belle parole,ma...dove sono i ragazzi??? Hai detto bene: la qualità della vita non si misura solo con le soluzioni ambientali o dei servizi, ma prima di tutto è un servizio alle persone, per farle stare meglio nell'ambiente di vita. Ma cosa facciamo per tenerci i giovani, per mantenere i servizi che loro desiderano, per creare il passatempo che non hanno??? Mi sembra che Verbania sia una città , capoluogo di provincia, adatto più che altro agli anziani . E' vero che negli ultimi 30/40 anni la vita in Italia si è allungata e le nascite sono pian piano diminuite, ma chi nasce ha bisogno ad un certo punto di avere dei riferimenti nel proprio ambiente, dei punti di aggregazione che non siano quelli che vogliono gli adulti, ma quelli che seguono i bisogni degli stessi giovani. E allora perchè dire per esempio no alle discoteche? Stiamo parlando di GIOVANI e loro hanno il diritto di crescere in un ambiente vitalistico con punti di incontro, di discoteche, di Kantieri che forzatamente dovranno chiudere rispetto a ciò che rappresentano oggi e alle strutture che offrono, di locali come quello di Pallanza sempre nell'occhio del ciclione per la musica e le voci dei ragazzi, così tanto boicottato da alcuni cittadini soltanto perchè si sono dimenticati di quando erano giovani loro...e avanti di questo passo...... Vogliamo "crescere" da questo punto di vista??? E poi ci meravigliamo che tanti giovani frequentino le slot machine,,,Non tutti i ragazzi hanno intenzione di far parte di associazioni con finalità sociali ed ambientali, molti di loro dopo una settimana di studio o di lavoro vorrebbero semplicemente trascorrere un momento di svago e allora perchè non una discoteca??? Ma vogliamo smetterla di fare la morale ad ogni cosa???? Pensiamo realmente alle esigenze dei nostri ragazzi o preferiamo vederli seduti sulle panchine o a bere il te delle 5 in qualche bar?? E' già molto tardi ma ora non si può più fare a meno di darsi da fare e pensare a soluzioni per loro. E chi più di voi che politicamente ci rappresentate??
E' D'OBBLIGO LA RICANDIDATURA - 18 Giugno 2012 - 08:55
commento
Sono atterrito, sembra quasi che si voglia fare come quel marito che per rabbia verso la moglie decida di tagliarsi gli attributi. Come, per dimostrare che l'attuale giunta è allo sfacelo gli imponiamo l'obbligo morale a ricandidarsi?????? Ma stiamo impazzendo???? Le parole del sindaco sono una chiara ed inequivocabile proclamazione di resa. con due anni di anticipo (e di questo dobbiamo darne merito, altro che esempi nazionali del suo "ex" padrone) ha dichiarato ainequivocabilmente la propria incapacità nel governare (e con lui tutta la sua allegra brigata)il territorio. L'incapacità a trasformare in azioni concrete anche solo una delle più che decennali azioni di mera propaganda d'opposizione. Allora altro non rimane che chiedere compatti le dimissioni..... con tutto quel che ne consegue.... peggio non sarebbe
L'AMMAINA BANDIERA - 12 Febbraio 2012 - 23:24
Nostalgia del tempo che fu
A metà degli anni 90 io fui uno dei rappresentanti di Verbania a Mindelheim, come pittore partecipante ad una importante collettiva d'arte figurativa di espositori provenienti dalle diverse nazioni con le quali Verbania è legata da gemellaggio comunale. Fu un'esperienza fantastica, in cui si sentiva l'appartenenza ad un Europa di tutti, ancora con l'orgoglio di rappresentare Verbania. Alcune mie opere furono acquisite dalla città ospitante, e con loro è rimasto anche un pezzo del mio cuore. Mi piange il cuore nel vedere la caduta di valori e di solidarietà, che un tempo non lontano erano molto sentiti. L'indifferenza nei confronti della storia del nostro territorio, e l'insensibilità verso chi questa storia l'ha vissuta, sono le ferite che dolgono maggiormente, come piaghe sempre aperte. Spero che le nuove generazioni sappiano comprendere il valore civile e morale della nostra comunità, anche se non sono aiutati a farlo, visto che le istituzioni locali non si preoccupano minimamente di procurare loro posti di lavoro ed occasione di restare a Verbania, anzichè cercare forzatamente occupazione al di là del confine elvetico. Amen.
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - 31 Gennaio 2011 - 10:48
teatro
Conosco bene Mariano Bolognesi e ho letto le sue osservazioni circa il teatro. Visto però il dilemma da lontano (Novara)mi chiedo : Ma considerato tutti i problemi esistenti dal lavoro al sociale e non per ultimo il degrado etico,morale e politico di chi ci governa,è proprio il caso di stracciarvi le vesti per la localizzazione di un teatro? Lasciate perdere, non fatelo e i soldi stanziati per la struttura devolveteli ad opere di bene. Novara Silvano Paracchini
DA + BUS A - - BUS - 27 Dicembre 2010 - 00:03
Circolazione sostenibile
E\'forse banale aggiungere che le palle che si romperanno non saranno solo quelle dell\'albero natalizio. Girare per Verbania in questi giorni è stato un delirio.Tralascio di fare commenti moralistici sulla dignità di noi cittadini che pare non aspettiamo altro che andare a buttare soldi per il 5° cellulare, o per riempire il carrello delle più svariate cibarie perchè evidentemente abbiamo ancora paura di morire di fame come i nostri nonni.... Occorre assolutamente mantenere il libero bus ma soprattutto occorre, con tutto il rispetto, che noi impariamo a lasciare l\'auto in garage. A mio parere è questo il compito di un\'amministrazione pubblica moderna: dare incentivi all\'uso dei mezzi pubblici. Altro che costruire tangenziali e circonvallazioni milionarie, e questo lo dico agli amministratori di destra e di sinistra. Oltre ad ingrassare i costruttori, e a distruggere gli ultimi boschi, prati e campi, a breve saranno riempite di auto come lo sono le attuali. Occorre cambiare mentalità. Sarà dura perchè finora ci hanno educati ad usare le auto, sempre più grosse, perchè ci donano la libertà (vedi pubblicità S.U.V.) invece viviamo sempre peggio nella giungla puzzolente degli ingorghi cittadini.Avevamo la ferrovia che arrivava a Pallanza. Avevamo il tram, avevamo la ferrovia che arrivava a Premeno.... tutto spazzato via. Ora spazziamo via Libero Bus che era diventata una specie di metro cittadina gratuita oer i verbanesi. Nel nome di cosa? di una diatriba politica tra destra che vuole seppellire quanto fatto dalla sinistra. Che vergogna, che piccolezza morale.Di questo passo assurgeremo si a livello delle metropoli come è desiderio di certi politici locali, ma della peggior specie e rappresentante dei peggiori difetti. Cittadini di Verbania credo proprio che sia ora di svegliarsi. Grazie dell\'ospitalità
E chi...ssse lo merita... - 21 Luglio 2010 - 06:34
commento
Se tutto è in regola perché non riproporre quell'elenco sul sito, compresi i curriculum? Magari anche quelli degli anni passati o delle passate nomine? Attendo fiducioso che al condivisibile discorso morale del dottor Bava seguano i fatti. Spero sempre in fine che si parli del museo e dei suoi problemi perche' si dice che l'ente non se la passi un granche' bene
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti