Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

criteri

Inserisci quello che vuoi cercare
criteri - nei post
da liberobus a zero bus? - 29 Gennaio 2018 - 18:59
non crediamo che così si incentivi il trasporto pubblico, ci sarebbe piaciuto parlarne in Commissione ma come sempre le Commissioni vengono convocate con criteri a noi sconosciuti, non ci resta che fare un interpellanza.
Il ruolo della minoranza - 23 Gennaio 2017 - 15:26
“Quando la maggioranza sostiene di avere sempre ragione e la minoranza non osa reagire, allora è in pericolo la democrazia.” UMBERTO ECO Forse a Verbania la democrazia non è in pericolo, ma diciamo che una certa crisi è evidente.
Interpellanza sul canile di Verbania - 8 Dicembre 2016 - 11:14
In attesa che finalmente si concluda la vicenda del canile di Verbania, che ha raggiunto a nostro parere livelli incredibili di personalismi illogici, proponiamo la nostra interpellanza all'Amministrazione
Comunicato stampa - 12 Novembre 2015 - 15:23

I pensieri di Zorro - 11 Dicembre 2014 - 17:34
Riceviamo e pubblichiamo Vero o falso problema?Un invito ad allargare lo sguardo ovvero lettera aperta agli addetti ai lavori
Siamo al cortocircuito. - 10 Novembre 2014 - 09:53
Qualcuno ha deciso che a Verbania non possiamo annoiarci.
Nuovo Assessore - 14 Ottobre 2014 - 11:49
Ci saremmo aspettati che questo ruolo potesse essere assegnato a figure più tecnicamente di comprovata esperienza disponibili nel panorama delle professionalità verbanesi. Detto questo, non possiamo che auspicare un andamento il più possibile proficuo per l’attività dell’assessorato.
Chissà come se la ride l'ex Sindaco - 15 Luglio 2014 - 11:59
Alla fine c'è riuscito, ha lasciato in eredità alla città il peggior "frutto avvelenato" e consapevolmente ieri sera il PD ha detto: "grazie". Ci auguriamo solo che questo sia sufficiente per non sentirsi più dire da "sinistra unita" (CHI?) che bisogna lavorare per l'unità delle forze di sinistra.
Immaginiamo... - 6 Aprile 2014 - 19:38

IMMOBILISMO - 19 Marzo 2014 - 01:22
Scritto da Administrator
criteri - nei commenti
Cinema Sociale: Il Comitato rilancia !! - 30 Novembre 2010 - 10:43
Precisazioni utili alla concretezza
Mi pare sia utile qualche precisazione in merito alla riunione cui sono stato invitato il 17 novembre dall’assessore Parachini, come citato nel pezzo di cui sopra. - il sottoscritto e Pier Carlo Ottoni non sono rappresentanti di Cinelandia che è azienda di Cantù che, tra il resto, ha in gestione la multisala di Intra. Siamo stati invitati in quanto, rispettivamente, consigliere e presidente di Digima, azienda del Gruppo CO-VER che distribuisce nuove tecnologie e moderni contenuti per sale ‘cinematografiche’ digitali; l’invito era motivato anche dalla sensibilità mostrata con la passata amministrazione, verso la quale abbiamo in diverse occasioni fatto proposte in tema analogo a questo, poi rimaste, purtroppo, senza esiti collaborativi e costruttivi - alla riunione era presente anche l’architetto Maurizio Forella che ha curato la realizzazione della multisala Cinelandia; questi ha offerto diversi contributi preziosi per ipotizzare un progetto concreto a Pallanza - il cineforum era ben rappresentato, oltre che da Paolo Sulas, anche da Eugenio D’Andrea - non ho inteso che la proprietà dell\'immobile ha proposto uno spazio per realizzare una sala da 150 posti, ma che l’amministrazione ha richiesto alla proprietà – che ha, appunto, una libera e legittima titolarità dell’immobile – di concedere uno spazio a uso pubblico in proprietà al Comune nel quadro di una convenzione tutta da costruire - nel corso della riunione non sono stati fatti riferimenti al teatro come progetto antitetico a questo. L’assessore Parachini ha comunicato che l’amministrazione comunale non può gestire direttamente un ipotetico cinema ex novo a Pallanza, quindi sono indispensabili offerte di responsabilità in tal senso - tutti i presenti hanno convenuto che è necessario comunque aggiornare i criteri quantitativi e qualitativi di un’ipotetica sala cinema: 150 posti sono corrispondenti, oggi, a una sala medio grande; per questo anche l’organizzazione del cineforum, basilare per una futura sala, va ripensata e armonizzata a questa - il punto focale, quindi, è lavorare a una sostenibilità del progetto gestionale di una futura sala a Pallanza che merita uno studio economico – che stiamo in via volontaria e collaborativa abbozzando con gli amici del cineforum – in vista di una definizione più precisa di quanto si vuole e si può realizzare in piazza Gramsci. Per il resto, nel resoconto del vostro blog, mi pare di cogliere una vivace energia oppositiva e immaginativa, certo utili alla democrazia, che meritano però anche di un buon senso progettuale che pure si è molto apprezzato nel corso della riunione in Comune sotto lo stimolo dell’assessore Marco Parachini. Giorgio Scroffernecher
LA PIAZZA CHE VERRA' !?! - 9 Ottobre 2010 - 18:06
commento
Un progetto complesso, basato in primo luogo sulla viabilità pedonale, secondo l\'idea progettuale che mira a ridare alla piazza il suo compito storico, organizzando e qualificando il traffico pedonale, consentendo percorsi più brevi e sicuri di attraversamento. Il nuovo assetto urbanistico dovrà essere incentrato principalmente su sobri criteri progettuali, attraverso la risistemazione della fontana già esistente, il riutilizzo delle vecchie panchine in granito e la risistemazione dell\'area adibita a verde pubblico.Grazie Marco.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti