Banner: 71

riflessioni, informazioni e approfondimenti sulla realtà verbanese

candidati

Inserisci quello che vuoi cercare
candidati - nei post
Consiglio comunale 19 Gennaio 2017 - 20 Gennaio 2017 - 20:19

Sulla sanità: risposta a Mirella Cristina - 23 Maggio 2014 - 21:26

Precisazioni - 16 Maggio 2014 - 15:27

I Quartieri incontrano i candidati sindaco - 7 Maggio 2014 - 17:39

Elezioni 2014: La Squadra - 20 Aprile 2014 - 10:58

Elezioni 2014: Sinistra e Ambiente - 20 Aprile 2014 - 10:53

La nostra lista  - 20 Aprile 2014 - 10:50

Elezioni 2014: Cittadini Con Voi - 20 Aprile 2014 - 10:36

La nostra lista - 20 Aprile 2014 - 10:34

Appuntamenti - 9 Aprile 2014 - 12:29

candidati - nei commenti
La crisi e il commercio locale - 21 Marzo 2014 - 14:29
la vetrina delle idee
Ho cercato di leggere quali sono le proposte dei commercianti per risolvere il loro problema. ne ho trovata una sola : organizzare eventi musicali per attrarre sguardi alle loro vetrine di mutande. Il costo di simile operazione sarebbe a carico della comunità, quindi anche mio che le mutande le compro al mercato. Altre proposte non ne ho trovate.E allora ? Perché non destinano una loro vetrina alle loro IDEE e alle proposte , le espongano e se ci convincono le sosteniamo Il marketing è il loro mestiere. .Anche i candidati sindaci passeggiando per la via potrebbero conoscere le istanze della categoria Ma diano prova di BuonGusto e Cortesia lasciando gli annunci funebri alle famiglie che purtroppo un lutto l'hanno avuto davvero.
IMMOBILISMO - 21 Marzo 2014 - 11:19
Immobilismo
Tutto questo perché nessuno paga, nessuno è responsabile, nessuno di quelli che sono preposti e vengono pagati con soldi pubblici, per farlo, interviene. Siamo in fase di assoluto degrado, soprattutto morale. Siamo arrivati al punto che qualcuno reclama o fa comunque presente un disservizio, nessuno risponde: silenzio su tutta la linea. Di questo non ne parlano nemmeno i futuri candidati sindaci e... dovremmo fidarci ? Giuseppe Federici
Andiamo avanti ! - 1 Febbraio 2014 - 18:46
Risposta a Federici
Innanzitutto Brignoli é uno dei candidati del PD, io sono solo Brignone. Scherzi a parte proverò a rispondere in modo sintetico e concreto , dandole già ora informazione che a breve verrà pubblicato il calendario di una serie di incontri pubblici a tema , tra i quali ci sarà un convegno sul lavoro a cui parteciperanno personalità di tutto rilievo. Stia sicuro che con piacere le varrà dato modo di dare il suo contributo. Iniziamo col dire che l'obiettivo che desideriamo conseguire é che mai più a verbania chi é interessato ad un evento non abbia voce in capitolo sullo stesso. Mai più un CEM o un opera così impattante senza che la città dica la sua. Questa azione si chiama "progettazione partecipata", é una pratica consolidata e funzionante. L'amministrazione deve facilitare la partecipazione e investire sui giovani, cosa che non avviene da tempo, soprattutto l'investimento sul futuro, sui giovani. In concreto abbiamo indetto un bando in cui offriamo una borsa di studio per formare giovani alla progettazione per bandi europei ( link per saperne di più: http://verbaniafocuson.verbanianotizie.it/?n=108149) . Certamente é il momento di ragionare su come reperire fondi in modo alternativo, il comune deve formare professionalità proprie per imparare a utilizzare al meglio i bandi europei. É tutto piuttosto difficile da raccontare in sintesi, concludo con qualche accenno: cementificazione zero é un modo per valorizzare l'esistente; orti civici per aiutare le economie "deboli" e aumentare le qualità nelle relazioni e la piccola manutenzione urbana; valorizzazione del territorio (lago/montagna) partendo da ciò che già esiste : Letteraltura , il paese dei narratori, editoria e giardini... Ecc. Abbiamo eccellenze che non abbiamo saputo valorizzare. Sono certo di non essere stato sufficientemente esaustivo, mi auguro peró apprezzi lo sforzo e che venga a conoscere le nostre proposte e ad arricchirle con le sue idee.
Carlo Bava candidato Sindaco per una "Città Possibile" - 29 Novembre 2013 - 10:04
partecipazione
complimenti per la serata, purtroppo per impegni pesonali non ho potuto presenziare ma tra i volti ripresi nelle foto scorgo molte persone conosciute, mi farò fare un riassunto. alla luce delle occasioni di ritrovo per parlare di sogni e di politica, devo dire che rimango stupito dalla voglia di partecipazione dei verbanesi, speriamo che si trasformi in compartecipazione, nels senso che trasformino la loro sete di ascolto in voglia di impegno proattivo. E, cosa ancor più importante per il momento non si nota un netto distacco di una delle tre figure che vanno per la maggiore nell'ambito delle primarie del centro-sinistra; io lo leggo come la mossa giusta di movimento all'interno di quest'area politica verbanese. La gente vuole un confronto costruttivo, vuole un impegno da parte di tutte le anime che ci coinvolgono per giungere ad un programma condiviso e soprattutto efficace, per risollevare la Nostra città ed il nostro territorio dal vuoto e buio antro in cui saltò quasi cinque anni fà regalando tutte le nostre energie e speranze ad un manipolo di incapaci che ha dilapidato la pluriennale ricchezza accumulata dal sistema città, dalla rete territoriale, regredendo a paesucolo sottosviluppato e degradato. Salutando (senza metafore calcistiche in passato poco gradite) e ringraziando per l'impegno, vi dico "dag suta" e continuiamo insieme. Alessandro Papini PS: continuate a fare serate in questo salone, perchè credo sia solo lui ad attirare tanta gente..... mica i candidati..... mica le idee che esprimono.... solo il salone:))))
Auguri a Brezza - 11 Novembre 2013 - 16:01
precisazione
quanti erano i candidati??
EX CAMERA DEL LAVORO E PISTA DI PATTINAGGIO: INCONTRO RAVVICINATO - 29 Novembre 2012 - 23:25
x Andrea
mi scusi, ma se tutti basassimo il nostro voto unicamente su una questione come questa e non, ad esempio, sui programmi ed i progetti dei candidati, andremmo ben poco lontano...
A FRA VENT'ANNI - 2 Luglio 2012 - 10:26
soluzioni....
... per rispondere ad Anna, non credo che fosse volontà del consigliere Iracà trovare delle soluzioni, proprio perchè, come diceva nello scritto, queste vanno cercate tutti insieme, devono essere condivise tra forze politiche, sociali e civili. Parlando invece di "macchinette", è sicuramente vero che sono una piaga sociale (e anche sanitaria, visto che l'OMS ha dichiarato patologia il gioco d'azzardo...) e che i giovani sono una parte consistente del problema, ma non solo i giovani sono il substrato sul quale vive e cresce il gioco d'azzardo... infatti anche molti pensionati e molti "adulti" frequentano i posti dove sono posizionate le macchinette e ci lasciano giù cospique somme... quindi relegando il problema "macchinette" esclusivamente ai giovani si rischia di avere una visione miope del problema, che essendo più esteso va affrontato in modo più esteso. Arrivando invece alla questione giovanile, è vero che i giovani hanno bisogno di divertimento. Ma i giovani hanno bisogno, prima del divertimento, di altre cose, in primis un'Università dove studiare e in secondo luogo un posto di lavoro. Parlo per esperienza personale: facendo il conto dei miei ex compagni di classe delle superiori, la metà di loro (me compreso) ha frequentato l'università fuori dal VCO (ovviamente perchè nel VCO l'università non c'è...) e poi ha trovato un posto di lavoro fuori provincia, ovviamente, perchè 1) all'università si possono creare i contatti per trovare lavoro e 2) nel VCO non sono richieste figure altamente specializzate (almeno a livello universitario) in modo sufficiente per fare rientrare i "cervelli" che studiano fuori provincia (sempre facendo il mio esempio, io sono un biologo e nel VCO posto per biologi non ce n'è). Quindi, dare ai giovani i divertimenti e bsta è risolvere una parte del problema, se il problema è evitare che i giovani siano costretti a trasferirsi fuori dal VCO per potersi costruire un avvenire. Peccato che, a quanto pare, l'idea di una università nel VCO non sia benvista da molte forze politiche, infatti nella doppia campagna elettorale del 2009 (provinciali e comunali) nessuno dei candidati aveva nel proprio programma non dico l'apertura di un'università nel VCO, ma nemmeno una pallida idea di accordo con università adiacenti per dare la possibilità ai giovani del VCO di formarsi restando a casa. E allora ben venga la lotta alle macchinette, ben venga il divertimento giovanile (per inciso: una discoteca ci può benissimo stare, basta trovare il posto adatto in modo da coniugare divertimento giovanile e tranquillità cittadina), ben vengano tante cose. Ma mi viene da chiedere: se i giovani poi sono costretti ad andarsene, che senso ha?...
MUSEO - Gli incompetenti - 7 Novembre 2010 - 13:03
l\'assessore improprio
L\'errore, deriva dalla nomina di un assessore improprio. Ai \"rapporti\". L\'esordio dell\'assessore è stato nel 2009, nel commento su Ecorisveglio di una lettera anonima, riguardante il museo. Invece di essere cestinata, come hanno fatto più serie testate. La stessa lettera anonima è stata poi letta agli amministratori del passato consiglio, in occasione di un incontro con l\'amministrazione comunale. La verifica della cultura e della sensibilità dell\'assessore improprio la faccia coloro che meglio la conoscono. Non spetta a noi.Noi vediamo i risultati di quella improvvida nomina da parte del sindaco. Ma il clima attuale, scaldato dai tentativi di \"cammellamento\" delle assemblee dei soci, dalla nomina stravagante della presidente della Croce Rossa come direttore di una delle più longeve ed importanti istituzioni della regione, i boicottaggi del nuovo consiglio, dove un importante manager aveva previsto un rapido piano di rientro economico, è senz\'altro riconducibile anche alla signora ed alle sue scelte nella rosa dei candidati di gennaio. La sua presenza, inoltre, negli uffici dell\'Ente, senza averne titolo, allontana diversi apolitici e disinteressati volontari. Quest\'amministrazione non è all\'altezza, non dobbiamo dirlo noi, ma i verbanesi tra qualche anno. La mancanza di rispetto, prima di Pizzigoni e degli ex tuttora presenti in consiglio, ora di un manager deciso ed indipendente,sono frutto di una cultura. Che è avallata dall\'alto, dal sire del \"bunga-bunga\" e dai piccoli burocrati peones locali. La Lega, rozzamente, ha però colto l\'umore popolare diffuso di aspra critica o di delusione per l\'andazzo e le scelte. Anche alla lista civica che voi rappresentate, il compito di azzerare subito questa operazione di discredito di un Ente e dei suoi amministratori, non solo allontanando l\'inutile Mantovani, ma anche rappresentando ciò che molti cittadini di ogni colore hanno già capito. Inoltre, occhio al patrimonio di Casa Ceretti, se passasse al comune, poi rivenduta, farebbe lieta solo qualche immobiliare.
E chi...ssse lo merita... - 21 Luglio 2010 - 14:39
commento
Rimettete on line i curricula di tutti i candidati alla carica di consigliere del Museo del Paesaggio ...... poi mettete on line anche i bilanci del Museo del Paesaggio, le relazioni dei revisori dei conti del Museo del Paesaggio, il nunmero di visitatori che in qauesti anni ha avuto il Museo del Paesaggio, l'inventario delle opere del Museo del Paesaggio e poi ne riparlimao .......
LA PAURA - 17 Luglio 2010 - 13:33
commento
su questo sito ieri ho visto (e oggi fortunatamente non c'è più) l'elenco di tutti i candidati accostato ai 'prescelti' del sindaco, con uno svilente commento: giudicate voi. L'ho trovato di pessimo gusto perche' oltre a violare la privacy di quelli non scelti e a non dire che quasi tutti gli uscenti non potevano essere confermati perche' alla seconda nomina, e' rivelatore di un altro sentimento, la superbia. Pensare di essere i migliori e gli unici in grado di rappresentare l'elite culturale della citta' e' essere superbi che e' peggio che avere paura, un sentimento che i nuovi entrati spero non provino affrontando i pesanti problemi del museo dei quali nessuno parla.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti